Roma, 23 ago – “Con i nazisti non si scopa”. Non è il titolo di un b-movie italiano anni ottanta, neppure un’accigliata dichiarazione allo specchio di una femminista che si è invaghita di un qualunque maschio che in quanto tale potrebbe essere un “uomo nero”. E’ il monito di Internazionale, noto settimanale della gauche al caviale di casa nostra, impegnata lettura di chi si legge notizie di politica estera random creandosi un’opinione come si deve. Una rivista che fornisce poi soluzioni ai problemi esistenziali dei lettori particolarmente birbanti.

Non poteva mancare allora un raffinato sproloquio sul sesso, che riceve così il comandamento dal Sinai del politically correct. “Se uno che hai appena conosciuto ti dice che è nazista, tu non ci devi scopare. Se già ti stai scopando uno che si rivela un nazista, smetti di scoparci. Se uno ti dice che è nazista e tu te lo scopi comunque, e poi continui a scopartelo perché è bravo a letto (per essere un nazista), il fatto che tu tenti di ‘guidare con gentilezza’ quel nazista in una direzione migliore non significa che scoparci vada bene”. Si avete letto bene, è tutto vero, è proprio la risposta alla lettera di una trentenne americana in preda alla disperazione per essersi innamorata di un “ragazzo con simpatie di estrema destra”. Il guru in questione, che vi riporta sulla retta via sessuale, è Dan Savage, giornalista statunitense che pubblica per Internazionale la rubrica Savage love. In pratica decide lui con chi un lettore può o non può “scopare”.

La donna in questione, che si rivolge Savage, è combattuta: “Lui è un ragazzo dolcissimo e sinceramente anche un mago a letto. Credo che sia il migliore con cui sono stata. Non riesco a conciliarmi con questi suoi due aspetti, e vorrei tentare di illuminarlo un po’. Uno dei suoi lati migliori è proprio l’apertura mentale”. E’ dolcissimo, un mago a letto, è aperto mentalmente (indecifrabile ossessione) ma potrebbe essere un pericolosissimo estremista di destra. Vade retro Satana, non penserà sul serio questa lettrice spudorata di continuare a farci sesso? Ecco allora la pronta risposta di Savage: “Le brave persone non si preoccupano di far sentire i nazisti giudicati. I nazisti vanno giudicati, tipo come nel processo di Norimberga, un vecchio film con il lieto fine che in questo momento vale la pena di vedere. Ah, e sai cos’altro fanno le brave persone? Non scopano con i nazisti”. Non sarete per caso dei lettori cattivi? Occhio che arriva Internazionale a rimettervi in riga.

Eugenio Palazzini

Commenti

commenti

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove + 4 =