Madrid, 12 apr – Partita incredibile, impresa esaltante. Ma tutto sfuma nell’ultimo incredibile e pazzesco minuto di gioco. Un evento del quale sono stati testimoni più di 11 milioni e mezzo di tifosi (juventini e non) tutti col il fiato sospeso davanti alla tv. La sfida di Madrid  fa il botto e la serata in cui la Juve saluta l’Europa dopo la clamorosa rimonta sfumata all’ultimo secondo a casa del Real diventa l’evento sportivo più seguito dell’anno.

10.925.000 telespettatori su Canale 5, ai quale aggiungono i 601 mila di Premium per uno share complessivo del 41,27 per cento. Ben 17 milioni e mezzo i contatti unici. Cifre record per la sfida del Bernabeu decisa oltre il novantesimo da Cristiano Ronaldo. E ci sono 13 milioni di persone davanti alla tv, il picco più alto, ad aspettare che CR7 calci il  rigore che condanna la Juve.

Moviole e dibattiti del dopopartita fanno registrare altri record. Sono ben 5.555.000 telespettatori incollati alla tv fino a mezzanotte con un picco della trasmissione a 7 milioni per ascoltare le dure parole del Presidente Agnelli che censura l’arbitro e chiede l’introduzione del VAR anche in Europa.

Ma il trionfo del calcio italiano è stato un trionfo completo se si aggiungono i dati della partita della Roma. Auditel sbancata infatti anche dai giallorossi. La storica rimonta al Barcellona è stata seguita da più di 8 milioni di persone, 7.680.000 su canale 5, 273 mila su PremiumSport per uno share complessivo di 29,95 per cento. Un vero trionfo anche di share al triplice fischio finale che ha sfiorato i 10 milioni di appassionati così come il programma post partita che ha fatto segnare 3.338.000 ascoltatori complessivi. E ora il sorteggio, con la Roma pronta a una nuova impresa in semifinale e due serate in tv destinate a battere ogni record aspettando il sogno Finale di Kiev.

Pino Martini

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here