Roma, 6 mar- Dopo il colpo all’Olimpico ai danni della Roma, che ha vanificato il successo di Milano contro l’Inter, a Napoli è tornato l’entusiasmo grazie alla doppietta di Mertens, già ampiamente lodato su queste colonne. Questa esplosione del fuoriclasse belga ha offuscato il talento di un ragazzo bergamasco costretto, di fatto, a trovarsi una nuova sistemazione. Stiamo parlando di Manolo Gabbiadini, sbarcato nella Premier League durante l’ultima finestra di calciomercato e capace di segnare ben sei reti in quattro partite, due delle quali segnate nel mitico Wembley nella finale di EFL persa dal Southampton, sua nuova squadra, nei minuti finali per un gol del solito Ibrahimovic.

Ancora sabato il ventiseienne attaccante di Calcinate, provincia di Bergamo, ha contribuito con una rete alla rocambolesca vittoria di Vicarage Road, tana del Watford, allenato da una conoscenza del calcio italiano come l’ex tecnico dell’Inter Walter Mazzarri, diventando di diritto un vero e proprio idolo fra i tifosi dei Saints.

L’Inghilterra sembra proprio sorridere a Manolo Gabbiadini che in patria non è mai riuscito ad esprimere completamente le proprie abilità riuscendo comunque ad evitare qualsiasi polemica. Se da Southampton partì il Titanic, auguriamo a questo giovane italiano di vedere salpare definitivamente la sua carriera, ovviamente con destino differente rispetto a quello del noto transatlantico. A Napoli Mertens non lo fa rimpiangere, a Southampton gli hanno già dedicato un coro e, ne siamo sicuri, qualche pinta.

Giacomo Bianchini

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × 1 =