Bologna, 17 ago – A mani giunte mentre chiede agli immigrati africani che la toccavano di fermarsi: “Ragazzi, è un esperimento sociale, vi prego”. Circola in rete un nuovo video della ragazza aostana di 26 anni, che alcune settimane fa era salita agli onori delle cronache per aver passeggiato per le vie di Bologna completamente nuda. In molti si erano chiesti il perché di quel gesto e ai poliziotti che l’avevano fermata (e multata per 3.300 euro per “atti contrari alla pubblica decenza”) aveva dichiarato: “Non avevo voglia di vestirmi. Volevo vincere le mie paure di sentirmi osservata”.

Nel nuovo video pubblicato in rete e ripreso da testate come Il Resto del Carlino però, emergono altre motivazioni che giustificherebbero quel gesto. La ragazza nuda circondata dagli immigrati nel parco della Montagnola, abitualmente frequentato da molti clandestini, dopo aver affermato che si tratta di “un esperimento sociale”, un passante (con un accento campano) la riprende: “Ma perché lo stai facendo? Ma hai visto dove sei qua?”. Lei con ostentata sicurezza risponde così: “Lo so, lo so. E’ un esperimento sociale per dimostrare che sono tutti buoni. Sono tutti buoni. E’ vero che siete tutti buoni, ragazzi?”, dice rivolgendosi agli immigrati che ridevano e la filmavano.

Insomma l’arcano sarebbe stato svelato: la scelta di girare nuda per Bologna serviva alla ragazza per dimostrare la bontà degli immigrati. Esperimento riuscito solo in parte, vista la non poca difficoltà della ragazza nel divincolarsi dagli “abbracci” degli stranieri del parco della Montagnola. Poi forse, per rendere più veritiero “l’esperimento sociale”, sarebbe il caso di replicarlo di notte e senza telefonini a riprendere la scena. Con buona probabilità l’esito sarebbe diverso.

Davide Romano

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette + 1 =