Roma, 26 lug – Ancora lei, per la settima volta sul più alto gradino del podio al mondiale di nuoto. Federica Pellegrini compie l’ennesimo capolavoro, forse il più grande considerate le previsioni alla vigilia e l’annuncio che questi saranno i suoi ultimi “200”. L’atleta italiana ha dimostrato ancora una volta che nei 200 stile libero non ce n’è per nessuno, domina lei, leggenda del nuoto italiano. La Pellegrini si laurea così campionessa del mondo ai mondiali di Budapest nella sua gara per eccellenza, con un’incredibile progressione nell’ultima vasca. Ha staccato l’americana Katie Ledecky e l’australiana Emma McKeon, argento ex aequo, e la russa Veronika Popova . L’atleta azzurra, quarta al termine dell’ultima virata, ha nuotato in 1’54”73, la statunitense e l’australiana in 1’55”18 e la russa in1’55”26.

In otto edizioni dei Mondiali la Pellegrini ha centrato sette ori, segno indiscutibile del valore assoluto della campionessa italiana. La regina è lei e nessuno può metterlo in discussione. “Io non so cos’è successo, devo ancora rendermene conto. Non pensavo fosse possibile, credo di aver fatto una gara precisa al millimetro. Ci ho provato fino alla fine. Non so dove ho trovato questa energia, ma nella mia testa volevo questa medaglia, era importante dall’anno scorso. Non so adesso cosa farò, ma questi per me sono stati gli ultimi 200, adesso farò un altro percorso”, l’atleta italiana ha spiegato così il suo stato d’animo intervistata da Raisport.

Adesso Federica Pellegrini punta dritta alle Olimpiadi di Tokyo 2020, l’ultima grande scommessa di una ragazza che in dieci anni nel nuoto ha centrato risultati pazzeschi. Immenso orgoglio tricolore.

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × 3 =