jeremy-clarkson-reviews-the-volkswagen-passat-b8-says-that-its-nice-96553_1Roma, 7 ago – Jeremy Clarkson, licenziato qualche mese fa da Top Gear per aver avuto un “diverbio” con uno dei produttori della serie, Oisin Tymon, sta per tornare in pista con un nuovo show.

E lo fa con tutta la squadra originale: infatti anche Richard Hammond e James May, gli altri due conduttori della fortunata serie, hanno deciso di seguirlo in questa nuova avventura.

La nuova serie non si distaccherà molto dal “plot” di Top Gear, quindi macchine di altissimo livello, humor e ospiti di tutto rispetto. La novità è nel produttore.

Infatti sarà Amazon a produrre lo show. Amazon, il colosso del commercio elettronico, tramite la divions Amazon Studios dalla fine del 2010 produce e finanzia serie televisive che poi distribuisce tramite Amazon Instant Video, un servizio di streaming video simile a Netflix e Hulu. Al momento trasmette in America, Regno Unito, Giappone, Austria e Germania ma sembra che adesso Amazon abbia deciso di alzare l’asticella e sfondare anche in questo campo.

Se infatti finora le serie prodotte avevano budget ridotti per il trio degli ex conduttori di Top Gear Amazon si è svenata: 160 milioni di sterline il budget per 36 puntate (3 stagioni), 4 milioni e mezzo di sterline a puntata.

Una cifra che fa capire come Amazon abbia deciso di aumentare la sua quota nel business dei grandi produttori di contenuti televisivi.

Stefano Casagrande

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here