Roma, 17 ago – Denunciati per una vignetta su Facebook. E’ quanto accaduto a dieci persone che hanno postato un fotomontaggio sul popolare social network che raffigura un piccolo Balilla urinare sull’immagine di Laura Boldrini. La Polizia Postale di Latina ha aperto un’inchiesta che ha portato alla denuncia dell’autore della vignetta e di coloro che hanno contribuito a diffonderla su Facebook. Il procedimento sarebbe scattato d’ufficio all’ipotesi di reato di “diffamazione contro un corpo diplomatico”.

Ma è quantomeno curioso che l’inchiesta sia scaturita a pochi giorni dall’avviso del Presidente della Camera che aveva minacciato di procedere legalmente contro chi la diffama, la offende e la umilia sui social. La Boldrini quindi non sarebbe intervenuta direttamente in questo caso, ma sono evidenti i primi effetti della sua ultima uscita mediatica. Per una vignetta ironica, come se ne trovano a migliaia ogni giorno su internet, dieci persone sono state denunciate.

In pratica si può scherzare su chiunque, su Laura Boldrini no. Lei può lasciare intendere di voler abbattere monumenti storici, ma nessuno può criticarla facendo dell’ironia per quanto a volte di cattivo gusto. Se poi qualcuno azzarda un accenno addirittura ad un cattivissimo Balilla fascista, scatta l’immediata denuncia.

Alessandro Della Guglia

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here