Caos Fiumicino: dopo l’incendio, ora il black out

rogo fiumicino foceneRoma, 30 lug – Non c’è pace per lo scalo romano di Fiumicino. Dopo gli incendi in rapida sequenza, ad inizio maggio e ieri, oggi è il giorno del black out. Sono gli effetti del rogo (si sospetta doloso) che ha investito una pineta vicino al terminale, causando anche il blocco dei voli per alcune ore.


Da ieri, numerosi passeggeri sono in attesa ai gate. Oltre ai numerosi disagi, nella tarda mattinata odierna è saltata anche la corrente elettrica: monitor, banchi del check in e varchi d’ingresso in tilt. L’energia è poi ritornata, ma si sono così accumulate numerose e ulteriori posticipazioni. In media, i voli partono al momento con ritardi che vanno dalle due alle tre ore. Servirà l’intera giornata di oggi per poterli riassorbire.

Non solo ritardi, ma anche voli che non sono proprio partiti. Alitalia comunica che sono state circa 37 le cancellazioni, relative soprattutto a collegamenti nazionali.

Intanto, elicotteri del Corpo Forestale dello Stato e volontari della Protezione Civile sono ancora al lavoro per isolare e spegnere gli ultimi focolai l’incendio nella zona di Focene.

Filippo Burla

Print Friendly
Image Donation-Banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.