Cattolica, 12 ago – A stuprare una diciottenne nei bagni della stazione di Cattolica sarebbe stato, secondo quanto emerso dalle indagini, un nigeriano con permesso di soggiorno. L’uomo è stato arrestato dalla Polizia di Rimini su ordine del sostituto procuratore Davide Ercolan.

Si tratta di Jeffrey Oni Oboh, regolare in Italia e riconosciuto dalla vittima, una ragazza ospite di un centro di accoglienza per immigrati. Le indagini della Squadra Mobili sono partite quando la ragazza è finita in ospedale in seguito allo stupro subito lo scorso 7 agosto. Aveva riportato lesioni pesanti durante la violenza, secondo i sanitari l’aguzzino l’aveva stuprata con una violenza inaudita.

Il nigeriano arrestato avrebbe atteso la giovane davanti al negozio dove lavorava e poi trascinata con una scusa nei vicini bagni della stazione. La Polizia ha avviato le indagini ed è risalita all’identità del cittadino africano grazie ad un amico dello stesso intestatario di una scheda telefonica in possesso dello stupratore.

Alessandro Della Guglia

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here