Caserta, 29 Dicembre – Si è verificata una forte scossa, oggi pomeriggio alle 18 e 08, con epicentro nella zona del Sannio.  Al momento l’intensità sembra essere stata il 5.0 della scala Richter (4.9 secondo INGV). Le zone più vicine all’epicentro sarebbero Castello del Matese, San Potito Sannitico, San Gregorio Matese, Cusano, Mutri, un’area prossima al Sannio da un lato e alla provincia di Isernia dall’altro.

Grande paura ma non sembrano esserci danni a Isernia. Il sisma e’ stato preceduto da un boato fortissimo, ed e’ durato circa 15 secondi in due riprese. I centralini di Prefettura e Vigili del Fuoco sono stati presi d’assalto solo per il panico, ma non ci sono state comunicazioni di pericoli o guasti alle case.

La scossa è stata avvertita distintamente anche a Napoli.  Nei Quartieri spagnoli molta gente ha lasciato le abitazioni con plaid e altre masserizie eventualmente utili per trascorrere la notte fuori casa, ma poiche’ la scossa per ora e’ rimasta episodica, lentamente e’ rientrata negli appartamenti. Diversi anche i turisti spaventati che sono usciti dagli alberghi nei quali alloggiano in questi giorni di festivita’. Momenti di paura si sono registrati nell’Avellinese. Molti i fedeli che stavano partecipando alla messa del pomeriggio. Stessa situazione anche nel Beneventano dove al momento, comunque, non si registrano danni

La polizia ha allertato i commissariati di provincia, ma al momento, anche in quelli che si trovano vicini all’epicentro nella zona di Piedimonte Matese, non vengono segnalati danni.

Il sisma e’ stato inoltre avvertito anche in Ciociaria, a Cassino, Sora e Frosinone. Numerose le chiamate giunte al centralino del comando provinciale dei vigili del fuoco. Dalle prime verifiche svolte dai pompieri, nel Frusinate non si segnalano danni a cose o persone.

E’ seguita una scossa di minore entità (3.4) alle 17.26.

terremoto

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here