ImmigrazioneRoma, 18 apr – Per il soccorso e l’accoglienza degli immigrati il governo spenderà nel 2017 esattamente un miliardo in più rispetto al 2016 (3,6 miliardi investiti). Le stime del Def parlano di 4,2 miliardi che potrebbero salire se i flussi dovessero continuare a crescere di altri 400 milioni per un totale verosimile di 4,6 miliardi. Cifra quest’ultima quasi scontata, considerata la politica dell’accoglienza senza limiti intrapresa dal governo anche nei primi tre mesi dell’anno, dove i flussi sono già aumentati notevolmente. Come infatti riportavamo su questo giornale pochi giorni fa, dal primo gennaio 2017 in Italia sono sbarcati 24mila immigrati, +30% rispetto al 2016.

Nel periodo pasquale poi si è verificato un ulteriore incremento, con un boom di partenze dalla Libia (a riprova del fallimentare accordo col governo di Tripoli). In pratica il governo italiano continua a non fare nulla di concreto per fermare i flussi di immigrati e anzi rilancia investendo un miliardo in più rispetto allo scorso anno per accoglierli.

Non solo, se osserviamo le risorse stanziate dal governo per la lotta alla povertà, sempre secondo il Def, ammontano complessivamente a 1,2 miliardi nel 2017. Per i terremotati poi appena 600 milioni. In pratica il governo ha deciso di stanziare 4,6 miliardi per l’accoglienza degli immigrati e appena 1,8 miliardi per gli italiani in difficoltà.

Eugenio Palazzini

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 3 =