Schermata 2015-09-09 alle 23.26.14Roma, 10 set – Chissà se Matteo Salvini, il cui dialogo con Silvio Berlusconi non si è mai interrotto, ha visto lo spot pro-immigrazione della berlusconissima Rete 4.

Una marchetta all’immigrazione selvaggia che ha pochi eguali e che neanche l’ex Tele-Kabul – alias Rai Tre, noto presidio televisivo rosso – ha mai pensato di mandare in onda.

Agghiaccianti, nel loro conformismo buonista, gli slogan della campagna: “l’indifferenza distrugge l’umanità”; “i profughi inseguono una speranza”; “i loro diritti sono i nostri”.

Non manca la solita propaganda colpevolizzante, con tanto di immagini degli immigrati di oggi accostate a quelle degli ebrei dei campi di concentramento. Che c’entra l’accostamento? Nulla, ovviamente, ma tutto fa brodo quando si tratta di sponsorizzare l’invasione: vuoi sopravvivere, non ti adegui al suicidio programmato? Allora vuoi un nuovo Olocausto. Chiaro il meccanismo, no?

Chissà cosa diranno, ora, i piagnoni di sinistra che per 20 anni hanno denunciato un’inesistente egemonia metapolitica berlusconiana. E chissà cosa diranno i berluscioniani, vedendo le aziende di famiglia propagandare l’invasione.

Caro Matteo, pensaci bene…

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Assurdo..tanto piu^ dopo che del debbio ha successo su rete4 con una trasmissione che da voce ai cittadini alle prese con l’invasione. La nuova Lega e Casa Pound non devono fare nessun accordo a livello nazionale con i signori di Forza Italia,al limite accordi parziali nelle amministrative perche^ a volte le realta^ periferiche sono differenti.

  2. Nessuna meraviglia. Il Berlusconi deve essere santificato dai suoi tanto odiati (?)”comunisti”, perchè e stato il vero artefice della loro presa di potere con Monti, Letta e adesso con il gaudente fanfarone Renzi. Il risultato storico è questo. Per questo meschino libertino vecchio e ateriosclerotico però le ricompense non mancano, facendo delle sue reti televisive le più spudorate e servili portavoce governative. Ciò che è avvenuto si definisce eterogenesi dei fini! Con il questo squallido personaggio è ora di finirla, si rischia di essere ancora abbindolati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 + diciassette =