Incendiarono casa esponente CasaPound, tre arrestati

Parma, 28 ago. – Tre militanti antifascisti emiliani delle città di Parma e Modena sono stati arrestati con l’accusa di aver incendiato la casa di un esponente di CasaPound.

I fatti risalgono all’Aprile 2014 quando i responsabili del gesto si introdussero di notte all’interno della casa, una piccola villa di campagna che si trova a Piandolo di Rigollo nel comune di Pellegrino Parmense, sfondando il portone con una motosega e portando all’interno dell’abitazione due bombole a gas. Dopodiché appiccarono il fuoco alla struttura e solo per una coincidenza fortunata le fiamme non innescarono il gas contenuto nelle bombole provocando un esplosione che avrebbe potuto avere conseguenze ancora più gravi.

Gli arrestati vengono individuati grazie ad un posto di blocco durante il quale sono trovati in possesso di una motosega ed altri attrezzi che successivamente le analisi del Ris di Parma dimostreranno essere stati utilizzati per compiere l’azione criminosa. Visti i gravi indizi di colpevolezza a loro carico il Gip di Parma ha disposto gli arresti domiciliari. I capi di imputazione a loro carico sono incendio aggravato, violazione di domicilio aggravata, fabbricazione di congegno micidiale, detenzione di strumenti atti a offendere. Tutti e tre sono militanti di centri sociali e associazioni legate all’estrema sinistra.

Presso quella struttura nel 2013 si era tenuta una festa organizzata da CasaPound. In quell’occasione la sinistra parmigiana si mobilitò per creare tensione intorno all’evento, svoltosi poi in tutta tranquillità con numerosi partecipanti da tutta l’Emilia, attraverso le dichiarazioni dei parlamentari PD Giorgio Pagliari e Patrizia Maestri e l’esplosione di una bomba carta davanti la sede di Cpi Parma.

Non è certamente un bel momento dal punto di vista giudiziario per gli antifascisti parmigiani. Solo il mese scorso infatti altri due attivisti della ‘Rete Antifascista di Parma’ furono arrestati con l’accusa di stupro di gruppo ai danni di una minorenne.

Lorenzo Berti

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattordici − quattro =