20140418_badantePiacenza 2 feb- Dopo due mesi e mezzo di agonia in ospedale, è morto Sebastiano Trogu, il 90enne di Piacenza ferito a morte dalla badante ecuadoriana.

La mattina del 15 novembre, presso la propria abitazione in via Ripalta, nel comune di Piacenza, l’anziano era stato ritrovato in una pozza di sangue dalla polizia e dai sanitari dell’ambulanza, che lo hanno trasportato nell’ospedale della città emiliana per essere ricoverato. In seguito era stato trasportato in una struttura di Borgonovo, dove però la notte tra 31 gennaio e 1 febbraio, Trogu è venuto a mancare a causa delle ferite.

Ferite provocate dall’aggressione della badante ecuadoriana, che quella tragica mattina, senza apparenti motivi ma in preda ad un raptus folle si era scagliata contro l’anziano scaraventandolo a terra e colpendolo ripetutamente in testa con calci.

Ad avvertire la polizia erano stati dei vicini che udendo le grida avevano immaginato il peggio. La 46enne ecuadoriana si è anche scagliata contro una vicina intervenuta per mettere fine all’atroce gesto della badante. La signora è stata colpita dalla stessa badante con un vaso e poi con calci e pugni mentre gridava “ti ammazzo”. A salvare la vita della vicina del signor Trogu è stato un altro condomino che con una scala è intervenuto per evitare che l’ecuadoriana potesse sfogare ulteriormente il proprio raptus.

La badante è stata subito trasferita nel carcere di Novate, dove ora è in attesa di giudizio definitivo.

Federico Rapini

 

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove − 17 =