rapinaRoma, 31 agosto – Calci e pugni a una donna e poi scappa, il protagonista è un romeno di 42 anni, il quale una volta effettuata la rapina ai danni di una malcapitata è fuggito su un furgone con targa straniera. Tutto ciò è avvenuto questa mattina, mentre la povera vittima era al telefono con il marito, in Via Casilina, angolo Via Walter Tobagi, quando improvvisamente è stata colpita al volto dal malvivente che ha tentato di strapparle il telefonino dalle mani.

La donna con coraggio ha lottato per non darla vinta al suo aggressore e proprio per questo lo straniero ha preso una bottiglia rotta e ha cominciato a minacciarla puntandola contro la vittima.

Grazie alle urla della signora alcuni passanti si sono avvicinati, così l’uomo è stato costretto a darsela a gambe su Via Casilina. La vittima, decisa a denunciare il criminale, lo ha inseguito per diversi metri, e grazie alla sua determinazione è riuscita a vedere che il romeno stava salendo su un furgone con targa straniera, guidato probabilmente da un suo complice.

Una volta raggiunta dal marito e i suoi familiari è iniziato l’inseguimento del veicolo, durante il quale, la donna ha telefonato al 113 per raccontare l’accaduto. Una volta arrivati sul posto, gli agenti della PS hanno scovato lo straniero mentre rientrava all’interno di un centro di accoglienza, dove è stato bloccato poco dopo. L’uomo è stato tratto in arresto per tentata rapina aggravata.

Mauro Pecchia

 

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × 5 =