crPola, 11 dic – Città tappezzata di manifesti contro lo “spettacolo fascista” e ruote del tir che trasporta gli allestimenti di scena bucate, questa è stata l’accoglienza riservata da Pola al cantante romano Simone Cristicchi che sta presentando in questi giorni il suo spettacolo incentrato sulla tragedia delle foibe “Magazzino 18”.

Il tour era cominciato a Pirano e proseguito al Teatro Politeama di Trieste dove le reazioni del pubblico erano state tutt’altro che negative «Mi hanno detto – afferma Cristicchi – che adesso il mio compito è di fare il loro ambasciatore in Italia. Mi hanno detto: racconti la nostra storia al resto del paese, faccia conoscere a tutti quelli che non le conoscono le nostre vicissitudini. Un impegno non da poco, ma a questo punto anche un dovere». Una buona risposta era arrivata anche dai giovani «Alla fine della rappresentazione mi sono fermato a parlare col pubblico, e ho capito che il mio lavoro è stato inteso come un modo diverso di raccontare la storia. Sono anche rimasto stupito – continua il cantante – dal fatto che tanti, soprattutto giovani, mi hanno raccontato che non sapevano niente della strage di Vergarolla, o ignoravano l’esistenza di figure come quella di Giuseppe Micheletti, il medico che si mise a operare i feriti subito dopo l’esplosione pur avendo perso entrambi i figli».

A Pola la cosa è andata diversamente e il dato da rilevare è che a più di mezzo secolo dalla carneficina portata avanti dalle truppe di Tito c’è ancora chi taccia di fascismo e revisionismo chi parla di foibe anche se a farlo è un artista in alcun modo legato a determinati ambienti politici. Una memoria condivisa su quanto accaduto nelle terre del nord est è ancora oggi, purtroppo, un’utopia nell’Italia delle fazioni e la giornata del Ricordo indetta per legge il 10 Febbraio può essere utile per le generazioni che verranno ma non è sufficiente per quella odierna retta da un Presidente della Repubblica che fu uno di quelli che andò a rendere omaggio alla salma ancora calda di Tito.

Rolando Mancini

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci + 20 =