Lupin III è tornato. In Italia la nuova serie del celebre ladro gentiluomo

lupin-2015Milano, 26 apr – Nella prima serie del 1971 la giacca è stata verde. È seguita quella rossa del ‘77 ed infine quella rosa. Dal 1985 il ladro gentiluomo aveva appeso la casacca al chiodo, facendo perdere le proprie tracce. Ma dopo trent’anni dalla terza ed ultima serie eccolo indossare nuovamente una scintillante giacca blu: in occasione del MIPCOM di Cannes è stata presentata la quarta serie televisiva del mitico Lupin III, ambientata integralmente tra l’Italia e San Marino.

D’altronde il bel Paese è da sempre stato terreno fertile per le disavventure dell’erede di Arsenio Lupin, incontrando fin dalla prima apparizione un grande successo di pubblico: lo stesso Monkey Punch, autore del manga del 1967 in cui esordì Lupin – già ospite nel 2001 del Romics di Roma – aveva “benedetto” qualche anno fa una serie di storie edite da Kappa Edizioni ed ambientate in Italia (Lupin III Millennium).

Punch pare essere entusiasta del nuovo progetto, a cui ha preso parte come capo regista Kazuhide Tomonaga – già animatore de “Lupin III: Il Castello di Cagliostro”, anime cinematografico del 1979 diretto da Hayao Miyazaki. Lo stesso Tomonaga ha dichiarato di volere un Lupin ricco di elementi conflittuali, proprio come nella serie originale, con elementi a cavallo tra l’hard boiled ed inserti comici.

Oggi, oltre a farne da sfondo, spetterà al nostro Paese ospitarne l’anteprima televisiva mondiale: le nuove avventure di Lupin saranno trasmesse infatti tra maggio e giugno prossimi sulle reti Mediaset. Mentre la messa in onda giapponese avverrà ad ottobre.

E già dal teaser trailer, online da qualche giorno, sembra che l’inafferrabile Lupin si sia messo a proprio agio tra le bellezze italiane, mettendo da parte la Mercedes-Benz SSK del 1928 – appartenuta “si dice” anche ad Hitler – e scorrazzando per le stradine con una Fiat 500.

Riuscirà “Zazà” Zenigata ad accalappiare Lupin o il nostro, sempre accompagnato dai fidi Jigen e Goemon e dalla splendida Fujiko, riuscirà a farla franca anche questa volta? Ci auguriamo vivamente di no e che anzi il simpatico ladro continui ancora per molto nei suoi furti geniali e nelle sue rocambolesche fughe.


Davide Trovato

Print Friendly
Image Donation-Banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.