The European Central Bank's new chief Ma

Firenze, 10 Agosto – “Per i paesi dell’Eurozona è arrivato il momento di cedere la sovranità all’Europa per quanto riguarda le riforme strutturali”. Suona come un requiem per l’Italia l’ultima uscita di Mario Draghi, a margine di una riflessione sulla recessione che è tornata a colpire il nostro Paese. “Uno dei componenti del basso Pil italiano è il basso livello di investimenti privati.” Ha detto. Tutto questo a causa dell’incertezza sulle riforme, “un freno molto potente che scoraggia gli investimenti”. E in chisura, l’augurio che l’Italia faccia la fine della Grecia.

 

Dopo l’austerity “d’emergenza” quindi, è tempo di passare a quella perpetua, sotto l’egida della Troika.Un processo già visto ad Atene, durante i tragici mesi del “riordino di bilancio” che ha portato il paese ellenico a cedere la sua sovranità ai funzionari di Bruxelles. Con un crollo verticale del livello di benessere e la chiusura di numerosi servizi pubblici.

 

Il Premier Renzi ha risposto alle parole del presidente della BCE dicendo: Io sono d’accordo con Draghi, Il Presidente della BCE ha detto una cosa sacrosanta”. Incalzato sulla cessione di sovranità, Renzi si è limitato ad evadere la questione, dicendo che Draghi “Ha fatto un ragionamento più ampio sull’Europa. Non ha detto che l’Italia deve andare verso una cessione di sovranità” sulle riforme ma “ha parlato di Eurozona”. Ma sulla prospettiva di una nuova ondata di tagli alla spesa Renzi non scappa: la manovra “ci sarà” e dovrà portare ad un risparmio di 16 miliardi di euro entro il 2015. Date le premesse, non basterà ridurre qualche stipendio eccellente per raggiungere l’obiettivo.

 

E già alla BCE si preparano ad un nuovo giro di indebitamenti: le sanzioni contro la Russia, appena approvate, costeranno soltanto all’Italia un danno da 700 milioni di euro. Per l’Europa sarà, prevedibilmente un massacro. A quel punto servirà un nuovo ricorso al finanziamento tramite emissione di titoli di Stato, che Draghi so prepara ad acquistare “su larga scala”.

 

Francesco Benedetti

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 1 =