Grecia: sui mercati europei è il panico

grecia borsa panicoRoma, 29 giu – La notizia che le banche greche e la borsa di Atene resteranno chiuse per una settimana sta scatenando il terremoto su tutti i mercati europei. Milano perde oltre il 3.5%, Francoforte segna -3%, Parigi -3.20%, Londra invece “contiene” a -1.5%.

Le rassicurazioni, fatte più volte nel tempo da Draghi e dai leader europei, che la crisi greca non avrebbe portato a conseguenze a cascata, evidentemente non convince gli investitori del vecchio continente. Troppo drastiche le misure adottate dal governo Tsipras in vista del prossimo referendum: di controlli sui capitali erano anni (se non decenni) che non se ne vedevano in Europa. Le stesse rassicurazioni del premier greco non sembrano riportare la calma.

L’ondata di vendite, insieme ai miliardi bruciati sulle principali piazze, sta portando anche i rappresentanti di istituzioni e paesi comunitari a consigli forse più miti rispetto al muro contro muro di pochi giorni fa, quando la Grecia ha abbandonato il tavolo delle trattative.

“Bisogna trovare un compromesso.  La porta per il negoziato e’ aperta. Io sono per una Grecia riformata nell’eurozona, senza austerità”, ha detto Pierre Moscovici, commissario agli affari economici dell’Ue. “I negoziati possono riprendere in qualsiasi momento”, ha aggiunto il suo connazionale, ministro delle Finanze di Parigi, Michel Sapin.


Intanto si attende la conferenza stampa di Jean-Claude Juncker, prevista per le 12.45.

Filippo Burla

Print Friendly
Image Donation-Banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.