Barcellona, assaltata la Libreria Europa di Pedro Varela

Libreria EuropaBarcellona, 12 mar – Ennesimo atto di intimidazione contro uno spazio non conforme. Dopo i recenti episodi vandalici nei confronti della libreria Facta e l’incendio doloso ai danni della sede del Mas in Francia, questa volta a farne le spese sono stati i libri e le vetrine della libreria Europa di Barcellona.

 


Nella mattinata di ieri, intorno alle 10.30, mentre all’interno della libreria si trovavano il proprietario e una ragazza, degli individui incappucciati hanno lanciato pietre e bottiglie di vernice contro l’entrata. Secondo alcuni testimoni presenti al momento dell’assalto il gruppo dei vandali era formato da venti persone, di cui soltanto sei si sono resi “protagonisti”.

 

Risultato vetrine in frantumi e numerosi libri distrutti, per quella che sembra essere una rappresaglia degli antifascisti locali nei confronti del proprietario, Pedro Varela, reo di aver organizzato una conferenza sabato scorso nei locali della libreria che è stata attaccata.

 

Negli ultimi anni Pedro Varela è stato anche vittima della giustizia catalana, infatti, nel 2010 fu condannato a due anni di reclusione per aver pubblicato e venduto libri politicamente scorretti. Nel 2013 però il Tribunale Europeo dei Diritti dell’Uomo, o Corte di Strasburgo, ha condannato la giustizia spagnola a indennizzarlo di tredicimila euro.

 

Guido Bruno

Print Friendly
Image Donation-Banner

Una risposta a Barcellona, assaltata la Libreria Europa di Pedro Varela

  1. Pingback: Assaltata (ancora) la libreria europa di Barcellona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.