I pupilli di Hollande colpiscono ancora: incendiata la sede del Mas

cambuse1Parigi, 1 mar – La “primavera francese” e il rinnovato protagonismo degli ambienti non conformisti transalpini stanno innescando, oltre che nuove speranze, anche una certa inquietudine nelle locali centrali antifasciste.

Degli attacchi alla Libreria Facta di Parigi abbiamo già parlato a suo tempo. Stavolta, invece, è stato il turno del Mouvement d’Action Sociale, giovane formazione politica non conforme d’Oltralpe. Nella notte fra giovedì e venerdì, infatti, la Cambuse, la sede del Mas che ospita anche gli studi di Méridien Zéro, webradio del circuito di Radio Bandiera Nera, è stata incendiata e completamente distrutta. Computer, microfoni e altro materiale sarebbe inoltre stato rubato dalla sede.

“Molti nemici, molto onore. Noi non abbiamo l’abitudine – ha commentato il portavoce del Mas Arnaud de Robert – di dolerci della nostra sorte, del resto le formiche [ci si riferisce al simbolo del Mas – ndr] sono già al lavoro per trovare nuove soluzioni di alloggio per la nostra sezione e la nostra radio. Contiamo comunque di poter fare appello alla buona volontà e alla generosità dei corsari e dei pirati per aiutarci a rimettere in acqua il vascello Méridien Zéro. Quello che non ci uccide ci rende più forti e il formicaio, come la fenice, rinascerà dalle sue ceneri”.


Adriano Scianca

Print Friendly

Una risposta a I pupilli di Hollande colpiscono ancora: incendiata la sede del Mas

  1. Pingback: Anonimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.