jean marie le penParigi, 20 ago – Cacciato dal partito che aveva contribuito a fondare. Il comitato esecutivo del Front national ha espulso Jean-Marie Le Pen dal movimento dopo una giornata di fuoco arrivata al termine di una guerra di logoramento fra padre e figlia che va avanti ormai da settimane.

“Il comitato esecutivo del Front national, riunito in forma disciplinare, ha deliberato e deciso, a maggioranza, l’esclusione del signor Jean-Marie Le Pen come membro del Front national”, annuncia il comunicato ufficiale.

Né Marine Le Pen, né Florian Philippot hanno presenziato al dibattito, per evitare, hanno spiegato, di essere “sia giudici che parti in causa”.

Il patriarca della famiglia Le Pen aveva chiesto, invano, che la riunione del comitato esecutivo fosse pubblica. Aveva inoltre chiesto un nuovo congresso degli aderenti al partito, contestando indipendenza e competenza dell’organo che l’ha poi buttato fuori.

Commenti

commenti

4 Commenti

    • Temo che la tua sia una speranza e non una realtà .
      Marine sta abbandonando la tradizione del Front per fini elettorali e alla fine il risultato sarà, se tutto va bene, una sconfitta al ballottaggio e un partito dall’identita’ incerta.
      Suo padre ha ottenuto lo stesso risultato senza rinnegare alcun principio.
      In tutto ciò il paragone con la parabola finiana non mi sembra improprio.
      Detto questo spero di avere torto ma la vedo difficile….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 2 =