obamaJohannesburg, 11 dic – Che sulla salma di Nelson Mandela si stesse consumando la sagra dell’ipocrisia era già cosa nota. Del resto almeno due siti di prestigiose testate giornalistiche italiane, a caldo, avevano definito Mandela nei titoli come “il padre dell’apartheid”, dimostrando di avere le idee un po’ confuse (salvo magari spiegarci una riga dopo di quanto “immortale” sia stato l’insegnamento del leader sudafricano).

Ora ci pensa Barack Obama a dare il colpo di grazia a tutto il castello retorico costruito sul cadavere del leader della guerriglia africana. In occasione del memorial dedicato a Mandela, infatti, Obama, David Cameron e il primo ministro danese Helle Thoring Schmidt sono stati ripresi mentre, sorridenti, con un autoscatto da perfetti adolescenti tecnologici immortalano il momento.

Un atteggiamento che stride con il clima di cordoglio imposto a livello globale (non ultimo gli incomprensibili striscioni pro-Mandela esposti in apertura delle partite di Champions League).

In usa già fioccano le polemiche, anche per via di un’altra foto in cui il presidente scherza con la Schmidt. In entrambi i casi stride invece l’atteggiamento austero di Michelle, che non partecipa al momento ludico e anzi fulmina il marito con delle occhiatacce.

obama2

 

 

 

 

 

 

Giorgio Nigra

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove + 20 =