Nella Libia liberata spariscono i premier

libiaTripoli, 10 ott – Era “ottimista sulla Libia” il ministro Bonino solo pochi giorni fa. Chissà cosa sarebbe accaduto se fosse stata pessimista, dato che è di oggi la notizia che il premier Ali Zeidan è stato rapito all’alba da uomini armati e portato in un luogo sconosciuto. Una foto dell’uomo al momento del rapimento è stata diffusa dai rapitori e riportata da Al Arabiya. L’immagine mostra il premier con una camicia marrone e un’espressione frastornata, tenuto sotto braccio da due persone in borghese.

“Il capo del governo di transizione, Ali Zeidan, è stato portato in una destinazione sconosciuta per ragioni sconosciute da un gruppo di uomini che si ritiene siano ex ribelli”, ha detto il portavoce del governo in una breve dichiarazione sul suo sito internet. Sotto accusa la “Camera dei rivoluzionari di Libia” e la “Brigata di lotta contro il crimine”, che pure in teoria dipenderebbero dal ministero della Difesa e e dell’Interno. Secondo la Cnn vi sono elementi che indicano che “altri membri importanti del governo siano stati rapiti”.

L’evento accade cinque giorni dopo la cattura a Tripoli di Abou Anas al-Libi, considerato il capo di al Qaeda, da parte di un commando statunitense.

 


Print Friendly
Image Donation-Banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.