_72446045_mandelabunny_afpPretoria, 22 gen – Celebrazioni affrettate in Sudafrica per commemorare Nelson “Madiba” Mandela, morto a 95 anni il 5 dicembre scorso: è stata infatti costruita a tempo di record (ed inaugurata il 16 dicembre) una statua commemorativa in bronzo alta 9 metri in stile post-sovietico dedicata al capo dell’ANC.

A parte la difficoltà di scolpire 9 metri di bronzo in 10 giorni, cosa che lascia quindi supporre che l’opera fosse già stata commissionata prima della morte, la BBC riporta che non tutti siano rimasti entusiasti di cotanta fretta, in primis gli artisti.

Gli scultori Andre Prinsloo e Ruhan Janse van Vuuren non sono rimasti per nulla soddisfatti dal veto imposto dal governo di Pretoria di apporre la loro firma alla statua.

E allora per ripicca hanno cacciato un coniglio nell’orecchio di Madiba. Sì, avevte capito bene. Una piccola effigie in bronzo che rappresenta un coniglio il cui nome in afrikaans è “haas”, molto simile al termine “fretta” in inglese, cioè “haste”.

Il governo dell’ANC, invece di scusarsi con gli artisti e riconoscere le proprie mancanze, ha sollevato un polverone mediatico tuonando che venga subito “restaurata la dignità della statua”.

Valentino Tocci

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × due =