le penParigi, 30 gen – Chissà se l’ideologia repubblicana che ispira le eterne campagne anti-lepeniste comporta anche le fucilate. Per saperlo basta chiedere informazioni all’82enne Blanche Doucet, capolista del Rassemblement Bleu Marine (la lista capeggiata da Marine Le Pen) a Châtillon, che alle 18.30 di martedì era intenta insieme ad altri militanti nel suo consueto porta a porta per propagandare le idee della leader del Front National.

Uno degli inquilini a cui la povera Blanche è andata a suonare, tuttavia, non doveva essere esattamente una simpatizzante frontista. Ne è nata una discussione, i toni si sono alzati e alla fine l’uomo ha preso un fucile da caccia e ha fatto fuoco. I militanti del Fn sono stati feriti in modo non grave. Adesso il responsabile, un uomo di una sessantina d’anni, è in carcere a Montrouge in seguito all’intervento della polizia. Arrestarlo non è stato semplicissimo, dato che l’acceso militante anti-lepenista si è barricato in casa per almeno 40 minuti rifiutandosi di uscire.

 

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here