palmiraDamasco, 21 lug – L’esercito siriano ha preso il controllo della zona di Al Maqale, nei pressi di Palmira, contemporaneamente all’offensiva a sud-ovest dell’antico sito delle truppe di Hezbollah contro le postazioni dell’Isis. Sarebbero 28 i terroristi uccisi dall’esercito di Assad nei pesanti combattimenti verificatisi ieri nella zona.

Secondo quanto riferito da Press Tv e dall’emittente televisiva libanese Al Manar, da sabato scorso l’Isis ha iniziato un ritiro di massa da Palmira e le forze armate siriane si stanno preparando a liberare completamente la città antica, dopo aver distrutto un numero cospicuo di mezzi militari utilizzati dai terroristi ad Al Mashtal, Bir Abu Tawala, Marhatan e vicino all’incrocio di Al Busairi, tagliando così la via di rifornimento dell’Isis. Centinaia di terroristi sarebbero in fuga verso Raqqa dove i curdi minacciano un’offensiva massiccia contro la “capitale del Califatto”. Oggi l’esercito siriano è a meno di un chilometro da Palmira ed ha preso il controllo della scuola di Al Siyaqeh.

Eugenio Palazzini

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 5 =