palmiraDamasco, 21 lug – L’esercito siriano ha preso il controllo della zona di Al Maqale, nei pressi di Palmira, contemporaneamente all’offensiva a sud-ovest dell’antico sito delle truppe di Hezbollah contro le postazioni dell’Isis. Sarebbero 28 i terroristi uccisi dall’esercito di Assad nei pesanti combattimenti verificatisi ieri nella zona.

Secondo quanto riferito da Press Tv e dall’emittente televisiva libanese Al Manar, da sabato scorso l’Isis ha iniziato un ritiro di massa da Palmira e le forze armate siriane si stanno preparando a liberare completamente la città antica, dopo aver distrutto un numero cospicuo di mezzi militari utilizzati dai terroristi ad Al Mashtal, Bir Abu Tawala, Marhatan e vicino all’incrocio di Al Busairi, tagliando così la via di rifornimento dell’Isis. Centinaia di terroristi sarebbero in fuga verso Raqqa dove i curdi minacciano un’offensiva massiccia contro la “capitale del Califatto”. Oggi l’esercito siriano è a meno di un chilometro da Palmira ed ha preso il controllo della scuola di Al Siyaqeh.

Eugenio Palazzini

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattordici − uno =