Pakistan, strage in due chiese: almeno 14 morti

chiesa Lahore Pakistan 2Islamabad, 15 mar – Almeno 14 morti e oltre 80 feriti nel doppio attacco terrorista che, nella mattina di oggi, ha scosso la città di Lahore, in Pakistan. Ad essere prese di mira due chiese, rispettivamente una cattolica e una anglicana, mentre in entrambe era in corso la messa domenicale. Un terzo attentato è stato invece sventato. La strage è stata rivendicata dal gruppo talebano Jamaat-ul-Ahrar, che ha promesso altri attacchi “fino a quando la sharia non sarà imposta nel Paese”.


L’entità del massacro avrebbe potuto essere anche più grave: “Ero seduto in un negozio vicino alla chiesa, quando un’esplosione ha scosso la zona. Mi sono precipitato sul posto e ho visto una guardia di sicurezza lottare con un uomo che stava cercando di entrare nella chiesa. Dopo che non è riuscito nel suo intento, si è lasciato esplodere”, ha raccontato un testimone riferendosi all’attacco alla chiesa cattolica.

Il quartiere nel quale si sono registrate le due esplosioni è un sobborgo di Lahore (seconda città del Pakistan), nel quale vive una folta comunità cristiana. A seguito degli eventi, una folla inferocita si è riversata nelle strade e ha linciato due sospetti, i cui corpi sono poi stati dati alle fiamme. Episodi di violenza anche nei confronti della polizia, con quattro agenti feriti nel tentativo di riportare l’ordine. Proprio nei confronti delle forze dell’ordine, accusate di non fare a sufficienza per difendere i cristiani si sarebbe registrata un’ulteriore ondata di tensione. Nel mirino dei manifestanti improvvisati anche un ministro federale di fede cristiana.

“Con dolore, con molto dolore ho appreso degli attentati terroristici contro due chiese cristiane a Lahore in Pakistan, che hanno provocato morti e feriti. Sono chiese cristiane, i cristiani sono perseguitati, i nostri fratelli versano il sangue soltanto perché sono cristiani”, ha detto Papa Francesco durante l’angelus.

Print Friendly
Image Donation-Banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.