C27J_590-490
Il C-27J Spartan di Alenia Aermacchi

Roma, 14 nov – E’ Alenia Aermacchi, del gruppo Finmeccanica, ad essersi aggiudicata la commessa di sette velivoli C-27J Spartan da parte del comando delle special forces (Ussocom) statunitensi. Le forze speciali a stelle e strisce impiegheranno così aerei italiani per compiti di trasporto e combattimento.

I C-27J Spartan sono stati giudicati migliori rispetto ai competitor stranieri, e soprattutto maggiormente dotati per incrementare le capacità di trasporto tattico durante le operazione speciali, ma anche idoneo in tutte quelle missioni in cui è necessario utilizzare la forza. Il velivolo di Alenia Aermacchi è difatti dotato di un cannone a canne rotanti da 30 millimetri in grado di poter garantire maggior sicurezza in tutte quelle situazioni definite “multimission”.

La portavoce del Pentagono Ann Stefanek ha dichiarato che tre Spartan sono stati già consegnati e altri quattro verranno assegnati tra dicembre e aprile dell’anno prossimo. Gli aerei italiani saranno destinati al trasporto di Navy Seals, Berretti Verdi e Delta Force, e fanno parte di quel pacchetto di commesse che gli Usa avevano fatto all’Italia, salvo poi congelarle per dar conto alla linea Obama che affrontando tagli di spesa aveva indicato l’acquisto privilegiato di armi e velivoli dalle sole industrie statunitensi. Si riapre così la speranza di poter vendere quei 21 velivoli italiani ordinati dalle forze aeree di Washington.

Il cargo tattico Spartan di Alenia Aermacchi doveva essere acquisito in ben 78 esemplari, ridotti poi a 38 e successivamente a 21 proprio per l’espressa volontà americana di puntare sull’industria bellica nazionale. Un orgoglio e un merito che vanno sicuramente raddoppiati per l’azienda italiana viste le difficoltà messe in atto dalla difesa Usa. Viene così rilanciata l’immagine non solo del velivolo in oggetto, ma di tutta Alenia Aermacchi, ad ennesima riprova che le eccellenze italiane ci sono, sono vive, anche a dispetto di chi ci vorrebbe deindustrializzati, mediocri e utili solo per i sollazzi di ricchi stranieri in villeggiatura.

Le forze speciali degli Stati Uniti hanno già fatto sapere che gli Spartan saranno resi disponibili nell’area operativa dell’Afghanistan e che l’uso della cannoniera volante renderà più agevole i compiti di attacco al suolo grazie all’imbarco del cannone a canne rotanti.

Giuseppe Maneggio

 

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 + otto =