aleppo strage bambiniAleppo, 17 mar – Quasi 70 bambini ed altrettanti adulti uccisi – ma la conta dei morti non è ancora terminata – dalla furia suicida in un nuovo, vile attacco portato contro la popolazione siriana dai terroristi che da anni tengono in scacco il paese. E che sabato hanno trasformato la vigilia di Pasqua nell’ennesima giornata di sangue.

La terribile mattanza ha colpito civili inermi, in maggioranza sciiti, provenienti da località vicine al governo di Damasco in corso di evacuazione nell’ambito degli accordi intercorsi fra esercito siriano, Hezbollah ed i ribelli (fra cui anche membri di Al-Qaeda) dopo la presa di Aleppo ed il conseguente rimescolamento dello scenario della guerra in Siria. L’esplosione si è verificata proprio in un sobborgo della seconda città del paese, crocevia dove si radunano gli autobus che trasportano gli sfollati.

Stando alle testimonianze, sarebbe giunto sul luogo un pick-up che avrebbe cominciato a distribuire generi alimentari, fra cui caramelle e patatine che hanno attirato i numerosi bambini presenti. Una volta creatasi una folla attorno all’automezzo, l’autista avrebbe innescato gli esplosivi, facendo strage di chiunque si trovasse nei paraggi.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here