Roma, 10 gen – Renzi informò De Bendetti del decreto sulle Popolari. L’invisibile tessera numero uno del Pd a cui Il Primato Nazionale ha riservato la copertina del numero cartaceo di questo mese, ricevette quindi la soffiata dell’allora premier. Nel’intercettazione, allegata al fascicolo trasmesso dalla Procura di Roma alla Commissione parlamentare sulle banche, De Benedetti spiega a Gianluca Bolengo, il broker che cura i suoi investimenti, di aver ottenuto da Renzi rassicurazioni sul provvedimento quattro giorni prima della sua emissione, avvenuta il 20 gennaio 2015, e gli raccomanda per questo di non esitare ad acquistare titoli del settore.

Come precisato dal Corriere della Sera, l’intercettazione in questione “sembra smentire la versione fornita da entrambi (Renzi e De Benedetti, ndr) quando avevano escluso la veicolazione di informazioni riservate. L’indagine per insider trading fu avviata tre anni fa su segnalazione della Consob che aveva evidenziato plusvalenze e movimentazioni anomale sui titoli. In particolare De Benedetti aveva investito 5 milioni di euro con Romed spa guadagnando 600 mila euro. I magistrati hanno sollecitato l’archiviazione dell’inchiesta perché sia Renzi sia De Benedetti, interrogati dai pubblici ministeri, hanno escluso di essere entrati nel merito del testo poi approvato a Palazzo Chigi. Ma adesso — in attesa che il giudice decida se accogliere la richiesta dei pm — si esprimerà la Commissione nella relazione finale”.

Non è notizia di ora però la particolare affinità tra l’imprenditore De Benedetti e politici di sinistra, anche estrema, il suo storico avvocato non a caso è proprio l’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Giuseppe Vegas, presidente della Consob, aveva poi già dichiarato: “Ci furono dei colloqui principalmente dell’ingegnere De Benedetti con il dottor Panetta della Banca d’Italia e con l’allora presidente del Consiglio, Matteo Renzi”. Quella di Vegas doveva essere una bomba politica e mediatica, ma era passata tutto sommato in sordina. Lasciando l’ingegnere nell’invisibilità. Il colloquio telefonico del 16 gennaio 2015, tra De Bendetti e il suo broker, viene però registrato come previsto dalla normativa sulle intermediazioni finanziarie. E questa volta non può passare sotto traccia come un’estemporanea dichiarazione a posteriori.

De Benedetti: Faranno un provvedimento. Il governo farà un provvedimento sulle Popolari per tagliare la storia del voto capitario nei prossimi mesi… una o due settimane.
Bolengo: Questo è molto buono perché c’è concentrazione nel settore. Ci sono troppe banche popolari. Sa, tutti citano il caso di Sondrio città di 30 mila abitanti.
De Benedetti: Quindi volevo capire una cosa (incomprensibile) salgono le Popolari?
Bolengo: Sì su questo se passa un decreto fatto bene salgono.
De Benedetti: Passa, ho parlato con Renzi ieri, passa.
Bolengo: Se passa è buono, sarebbe da avere un basket sulle Popolari. Se vuole glielo faccio studiare, uno di quelli che potrebbe avere maggiore impatto e poi però bisognerebbe coprirlo con qualcosa.

Tutto come annunciato da Renzi a De Benedetti, guarda caso quattro giorno dopo questa telefonata il decreto passa.

Alessandro Della Guglia

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. …..”……. I magistrati hanno sollecitato l’archiviazione dell’inchiesta perché sia Renzi sia De Benedetti, interrogati dai pubblici ministeri, hanno escluso di essere entrati nel merito del testo poi approvato a Palazzo Chigi….”’. …..ahahahahah

  2. Quanto sono bravi e onesti questi geni del pd,quanto amano il loro popolo servo e suddito……..quanto è bello giocare con i soldi altrui,con la vita dei risparmiatori…….che esempio di buon governo e capacità imprenditoriali…….questi due sono i tipici miracolati di un sistema marcio e autoreferenziale che ha condotto l’Italia nel baratro,fra debiti e fallimenti,tra famiglie rovinate ed imprenditori suicidi…… bravissimi,complimentoni e tanti cari auguroni.

  3. Ragazzi, IDEA! Perché non lanciare una grande raccolta firme con richiesta ufficiale al porco svizzero di devolvere i 600.000 euri (che io non guadagnerei in due vite di lavoro) ai piccoli risparmiatori che hanno perso tutti i loro soldi nel crack delle popolari???

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here