Finmeccanica: oggi un nuovo CDA

FinmeccanicaxRoma, 25 sett. – Si tiene oggi il consiglio di amministrazione del gruppo che discuterà del nuovo step riorganizzativo. Un ulteriore passo in avanti nella rotta tracciata da Mauro Moretti per riassettare il gruppo trasformando definitivamente le società controllate in divisioni presumibilmente nell’arco di un anno.

Il processo è lungo e richiederà, secondo i piani, almeno 5 step di transizione. “E’ un processo complesso e non abbiamo la bacchetta magica” ha infatti evidenziato Moretti spiegando l’intenzione di focalizzarsi sul core business del gruppo per poter sfruttare appieno le scarse risorse disponibili e restare competitivi nel settore aerospazio e difesa.

Secondo fonti interpellate dall’Adnkronos, durante l’incontro dovrebbe esser presentata un’informativa sulle possibili cessioni di AnsaldoBreda e Ansaldo Sts.


Il Dossier sulle cessioni ha acquisito importanza dopo che Finmeccanica ha ricevuto quattro offerte (quella della cinese Cnr Insigma, della giapponese Hitachi, della spagnola Caf e della francese Thales). Una decisione dovrà esser presa entro la fine di ottobre e, almeno secondo quanto detto da Moretti sarà nell’esclusivo interesse della Holding.

Questo quotidiano ha più volte denunciato il pericolo di una svendita del nostro patrimonio industriale (si veda ad esempio l’articolo di Filippo Burla), anche di ditte che producono prodotti di grande successo estero come il Frecciarossa 1000 prodotto proprio da Ansaldo. Forse è il caso che il governo inizi ad interessarsi delle sue eccellenze che hanno bisogno di sostegno ed interventi concreti, non certo di selfie.

Cesare Dragandana

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.