Ira di Salvini contro la Consulta: “Decisione politica”

salvini di stefanoRoma, 21 gen – C’è anche il segretario federale Matteo Salvini, in piazza a Roma davanti alla sede della Corte costituzionale, dove la Lega ha indetto un presidio contro la decisione della stessa Consulta di bocciare la richiesta di referendum sulla riforma Fornero delle pensioni.


Salvini si è scagliato senza mezzi termini contro il governo: “Mentre Renzi fa il fenomeno andando in Svizzera dai banchieri, milioni di italiani sono imbufaliti. Abbiamo presentato una proposta di legge sia alla Camera sia al Senato per annullare l’infame riforma Fornero. Quella della Consulta è stata una scelta politica. Come sempre in Italia non si disturba chi è al potere. Hanno scelto di non disturbare Renzi”.

I giudici della Corte costituzionale “hanno tolto agli italiani il diritto” di esprimersi, ha dettolega 6 Salvini, aggiungendo di aspettare le motivazioni della sentenza.

“In passato – ha affermato – si votò sulla scala mobile che aveva a che fare col grande salvadanaio del Paese”.

Il leader leghista ha quindi invitato “a discutere, da domani, seriamente in Parlamento della riforma delle pensioni e del lavoro, noi siamo pronti. Oggi – ha aggiunto – abbiamo presentato dei disegni di legge alla Camera e al Senato per cambiare e superare la legge Fornero e spero che dopo il pippone sulla legge elettorale il Parlamento si occupi di qualcosa di più serio e concreto”.

Al presidio hanno partecipato tutti i principali esponenti leghisti, da Fedriga a Calderoli. Presente anche una delegazione dell’associazione Sovranità.

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.