sbarchi invasioneRoma, 16 giu – La misura è colma. Ci sono troppi immigrati. Ne sono convinti gli italiani, che secondo un recente sondaggio, per l’83% ritengono che il nostro Paese sia in preda a una situazione di emergenza dovuta all’immigrazione. Anche perché gli sbarchi non accennano a fermarsi. A condurre il sondaggio è stata l’agenzia Ixè per il programma Agorà di Rai Tre. Oltre alla quasi totalità degli italiani che avvertono un’emergenza immigrazione, il 30% delle persone è convinto che la politica stia strumentalizzando il problema e per questo sulla stampa se ne parla così tanto.

Anche se secondo gli italiani sulla stampa si parla molto di immigrazione, sembra che ultimamente gli sbarchi non facciano più notizia. I giorni scorsi, nonostante ormai le telecamere della tv e gli inviati dei giornali mainstream siano concentrati su altre questioni, sono stati teatro di molti altri arrivi. Tra l’11 e il 13 giugno sono arrivati oltre 4mila700 stranieri sulle nostre coste.

Un migliaio di persone sono sbarcate lo scorso fine settimana in Sicilia e 2500 sono state soccorse in una dozzine di operazioni nel Mediterraneo e in questi giorni, scaglionati, stanno sbarcando tra Palermo, Augusta, Catania e Reggio Calabria. 1700 profughi sono sbarcati lunedì. A bordo della navi delle ong, che hanno soccorso i barconi partiti prevalentemente dalle coste libiche, anche molti cadaveri.

Dall’inizio dell’anno gli arrivi di immigrati hanno superato la quota dei 65mila: il 17,72% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Sono arrivati da Nigeria (9.800), Bangladesh (7.244), Guinea (6.136), Costa d’Avorio (5.778), Gambia (4.173), Senegal (4.078), Marocco (3.522), Mali (3.286), Eritrea (2.626) e Sudan (2.533). A detenere il record di immigrati accolti è la Lombardia, dove c’è il 13% delle persone sbarcate da gennaio a oggi.

 

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × uno =