salviniRoma, 10 apr –  Ieri pomeriggio Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, è arrivato a Roma, ai Parioli, per inaugurare il primo vero avamposto della Lega nel centro-sud.

Al 23 di via Caroncini apre la sezione e l’ufficio elettorale di riferimento per un territorio fondamentale nella corsa alle elezioni europee del 25 maggio: il collegio centrale, lontano da quel nord indipendentista in cui per anni la Lega ha trovato terreno fertile, ma cruciale per la corsa a Bruxelles.

Salvini arriva sfoggiando una felpa con su scritto Roma e non risparmia attacchi al sindaco Marino e alla società radical-chic che ha rovinato la città, si rivolge direttamente all’ “altra Roma” e lancia la campagna dei quattro referendum anche nel Lazio.

Quattro referendum per fermare la legge Fornero, la legge Merlin, abolire le prefetture e abolire la legge Mancino che “persegue le idee”. “Se a Roma c’è gente che è al di la delle idee politiche della destra e della sinistra, ci dà una mano a liberarci dall’ Euro e a fermare quella che è una immigrazione di massa, un punto d’ascolto e di battaglia anche a Roma è fondamentale”.

Salvini promette che si spingerà anche nel profondo sud per incontrare gli autonomisti e gli indipendentisti di Puglia, Sicilia e Calabria e in chiusura afferma che “scegliere Lega da nord a sud, passando da Roma è una scelta di libertà”.

Alberto Palladino

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti + 6 =