renzilaqualunqueRoma, 16 apr – Non hai , per tua scelta, la televisione in casa? Non fa niente, dal prossimo anno potresti dover ugualmente pagare il canone Rai. A meno che tu non decida di rimanere anche senza luce.

L’ipotesi alla quale stanno lavorando i tecnici del ministero dell’economia, è infatti quella di far pagare il canone a chi e’ titolare di un’utenza elettrica, inserendo direttamente la voce in bolletta.
In alternativa, l’imposta potrebbe essere una delle voci della Tasi, il tributo municipale sui servizi indivisibili legato alla casa. Sono le due ipotesi a cui stanno lavorando i tecnici del ministero.

La misura allo studio potrebbe essere inserita nel decreto sugli 80 euro in busta paga, atteso venerdi’ in Cdm, e concorrere come copertura del provvedimento per gli anni futuri. La stima preliminare del “recupero” prevede una forbice che va dai 300 ai 600 milioni di euro. Gli incassi comunque sarebbero divisi a meta’ tra viale Mazzini ed Erario.

Insomma, il celebre provvedimento del premier sugli 80 euro aggiuntivi in busta paga sembra sempre essere , ogni giorno che passa, sempre di più un gioco delle tre carte in salsa renziana.

Cristiano Coccanari

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here