savoiniMilano, 27 ago – Continuano i buoni rapporti e il reciproco interesse fra la Lega Nord salviniana e la Russia di Putin. In questi giorni il presidente dell’associazione “Lombardia-Russia”, nonché componente del più stretto entourage di Matteo Salvini, Gianluca Savoini, è stato intervistato dal sito russo “Vista – Gazzetta degli affari”.

È stata l’occasione per fare un punto sulle relazioni tra Lega e Russia. “Questo autunno – ha detto Savoini – Salvini e io visiteremo Mosca per proseguire il dialogo con i nostri partner russi. L’ultima volta che ci siamo incontrati con Vladimir Putin fu a Milano, e speriamo che ci sia ancora una volta l’occasione di incontrare il vostro presidente, questa volta a Mosca”. Il compito principale dell’associazione “Lombardia-Russia”, ha spiegato, “è combattere la propaganda occidentale, che dà l’immagine della Russia di oggi come una dittatura e, di conseguenza, di Putin come un dittatore e dei russi come degli imperialisti, desiderosi di conquistare l’Ucraina e l’Europa – in particolare la Polonia e paesi baltici. Ogni giorno i media in Italia e in Europa parlano della Russia esattamente in questo modo. Sappiamo che non è vero, e vogliamo dire al mondo ciò che la Russia è in realtà: che è un paese libero e democratico, che è anche meglio che in Italia, perché attualmente l’Italia non è una democrazia. Se non sei politicamente corretto, sei finito, per il governo italiano sei fascista, razzista, nazista, e così via. Inoltre, vogliamo aiutare i nostri uomini d’affari e imprenditori a contribuire alla continuazione della cooperazione economica tra Russia e Italia, nonché a stabilire contatti con la Crimea. I nostri imprenditori capiscono che le sanzioni anti-russe sono assurde e sbagliate, distruggono l’economia italiana ed europea. L’Italia ha subito una perdita di 5 miliardi di euro a causa di queste sanzioni nel corso di due anni”.

Parlando del precedente incontro con Putin, l’esponente della Lega ha spiegato: “Lui, naturalmente, ha molte altre cose da pensare che sostenere la nostra piccola associazione. Ma io e Matteo Salvini l’abbiamo incontrato l’anno scorso, e abbiamo parlato per un’ora del nostro partito.  Putin ha anche sottolineato che la nostra associazione contribuisce allo sviluppo delle relazioni russo-italiane. Credo che Putin sia stato felice di chiacchierare con gli amici, e noi in effetti siamo amici di Putin. Durante questa visita, mi sono incontrato con gli stessi politici con cui ci incontriamo ogni mese per rafforzare la cooperazione tra Lega Nord e Russia Unita”. Parlando delle sanzioni dell’Ue alla Russia, Savoini spiega: “In quell’occasione ho perso ancora una volta la speranza di vedere un’Europa che si autodetermini, ho perso la speranza di immaginare un futuro dove sia il popolo a prendere decisioni circa il proprio futuro. Quando l’Italia ha introdotto sanzioni contro la Russia, nessuno sapeva perché: per quale ragione farlo? Perché è stato abbattuto un Boeing malese, o in ragione della situazione in Ucraina, o perché la Crimea è stata riunita alla Russia? Risponderò: perché l’Italia ha introdotto le sanzioni contro la Russia – perché il governo italiano non risponde ai cittadini, ma alle lobby”.

La diagnosi sul destino dell’Ue, poi, è drastica: “Il futuro dell’Unione europea è la fine dell’Unione europea. Perché la conduzione centralistica di Bruxelles, la politica estera dell’Unione europea – tutto questo, in effetti, è un crimine contro i cittadini europei. È importante che noi cambiamo l’Ue. Vogliamo costruire un’Europa dei popoli, non delle banche, che ricordi la sua storia, le sue radici, di cui ora ci vergogniamo e che vogliamo dimenticare. Perché? Perché così hanno ordinato gli interessi economici. Dobbiamo cambiare il più presto possibile. Forse è troppo tardi, ma credo che ci sia ancora una possibilità, perché l’Ue è molto vicina alla sua fine. Oswald Spengler aveva previsto il tramonto dell’Occidente, ebbene possiamo dire che oggi nell’Europa è notte fonda”.

Roberto Derta

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici + 1 =