scientist working at the laboratoryRoma, 9 gen – E tutto italiano il team che nelle scorse settimane ha messo appunto una nuova importante scoperta nel campo della lotta ai tumori. I laboratori di Brescia e Verona hanno infatti isolato una nuova famiglia di cellule del sistema immunitario che si localizzano nelle metastasi linfonodali per contrastare le cellule tumorali maligne.  Una risposta immunitaria autonoma in grado di combattere efficacemente i carcinomi.  A riportare la notizia è il quotidiano di informazione on line Bs News.

Una bella scoperta arrivata al termine di una ricerca nata dalla collaborazione tra l’equipe veronese, coordinata Marco Antonio Cassatella e quella bresciana, diretta da William Vermi del Dipartimento di medicina molecolare e traslazionale, di cui fanno parte Silvia Lonardi e Mattia Bugatti, e finanziata dall’Associazione italiana per la ricerca contro il cancro (Airc).

Il loro ruolo nell’ambito della risposta antitumorale non era stato mai suggerito finora – si legge in una nota dell’università di Verona – ma analizzando centinaia di campioni clinici i team di Cassatella e Vermi hanno dimostrato che queste cellule si localizzano selettivamente nei linfonodi metastatizzati, per lo piu’ a stretto contatto sia con le cellule tumorali sia con cellule effettrici del sistema immunitario. Inoltre, i ricercatori hanno dimostrato che le slanDc rimangono numericamente e funzionalmente intatte, a differenza di quanto succede a carico di altre cellule dendritiche che invece perdono le loro principali funzioni a causa della presenza del tumore.

Francesco Benedetti

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here