meteo_idro_9_set_2015
Il quadro sintetico dell’allerta meteorologica (sinistra) e idro-geologica (destra)

Roma, 08 set – Una enorme area temporalesca sviluppatasi nell’entroterra nord-africano, tra Algeria e Tunisia, si avvicina lentamente al basso Tirreno, destinata a colpire più direttamente la Sicilia, la Calabria – soprattutto il già martoriato settore jonico – e la Sardegna orientale e meridionale nella giornata di mercoledì 9. Dalla stessa serata di mercoledì, e il giorno successivo giovedì 10, sarà invece la volta della Puglia centro-meridionale.

Secondo il Dipartimento nazionale della Protezione civile, dalla tarda serata di oggi martedì 8 settembre e fino al tardo pomeriggio di domani, mercoledì 9, si prevedono precipitazioni:

–           da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Sicilia e settori meridionali ed orientali della Calabria, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati;

–           sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su restanti zone della Calabria e settori meridionali di Sardegna e Puglia, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;

–           sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori ionici e tirrenici della Basilicata e sulla Puglia centrale, sul resto della Sardegna, con quantitativi cumulati moderati;

–           isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori alpini, sulla Campania meridionale e su restanti zone di Basilicata e Puglia, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;

–           infine, per giovedì 10: da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su settori meridionali ed orientali della Calabria, Basilicata ionica e Puglia meridionale, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati.

pcp24hz1_web_3
Le precipitazioni cumulate nell’intera giornata di mercoledì 9 settembre

In considerazione delle previsioni oggettive delle precipitazioni, che indicano l’eventualità di cumulati anche superiori ai 200 millimetri in meno di 24 ore, sempre per la giornata di mercoledì 9 la Protezione Civile nazionale formula previsioni degli effetti al suolo particolarmente pesanti:

  • Elevata criticità per rischio idrogeologico localizzato sulla Calabria – versanti jonico e tirreno centrali e meridionali, e sulla Sicilia – praticamente ovunque tranne forse la parte costiera più settentrionale da est di Palermo a ovest di Messina, ma incluse tutte le isole Egadi, Ustica, le Eolie.
  • Moderata criticità per rischio idrogeologico localizzato su tutte le altre aree della Calabria e della Sicilia, nonché sul Salento.

Per la natura e la struttura dei territori interessati dai probabili nubifragi, saranno possibili esondazioni improvvise, rispetto alle quali vale la raccomandazione della massima prudenza soprattutto nel caso di spostamenti sulle strade.

Per tutti i dettagli e gli aggiornamenti degli allertamenti idro-meteorologici si consiglia di seguire la Protezione Civile nazionale.

Per le previsioni meteo più accurate e aggiornate, come sempre, seguire il nostro Meteo Nazionale.

Francesco Meneguzzo

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 − tredici =