meteo_idro_9_set_2015
Il quadro sintetico dell’allerta meteorologica (sinistra) e idro-geologica (destra)

Roma, 08 set – Una enorme area temporalesca sviluppatasi nell’entroterra nord-africano, tra Algeria e Tunisia, si avvicina lentamente al basso Tirreno, destinata a colpire più direttamente la Sicilia, la Calabria – soprattutto il già martoriato settore jonico – e la Sardegna orientale e meridionale nella giornata di mercoledì 9. Dalla stessa serata di mercoledì, e il giorno successivo giovedì 10, sarà invece la volta della Puglia centro-meridionale.

Secondo il Dipartimento nazionale della Protezione civile, dalla tarda serata di oggi martedì 8 settembre e fino al tardo pomeriggio di domani, mercoledì 9, si prevedono precipitazioni:

–           da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Sicilia e settori meridionali ed orientali della Calabria, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati;

–           sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su restanti zone della Calabria e settori meridionali di Sardegna e Puglia, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;

–           sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori ionici e tirrenici della Basilicata e sulla Puglia centrale, sul resto della Sardegna, con quantitativi cumulati moderati;

–           isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori alpini, sulla Campania meridionale e su restanti zone di Basilicata e Puglia, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;

–           infine, per giovedì 10: da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su settori meridionali ed orientali della Calabria, Basilicata ionica e Puglia meridionale, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati.

pcp24hz1_web_3
Le precipitazioni cumulate nell’intera giornata di mercoledì 9 settembre

In considerazione delle previsioni oggettive delle precipitazioni, che indicano l’eventualità di cumulati anche superiori ai 200 millimetri in meno di 24 ore, sempre per la giornata di mercoledì 9 la Protezione Civile nazionale formula previsioni degli effetti al suolo particolarmente pesanti:

  • Elevata criticità per rischio idrogeologico localizzato sulla Calabria – versanti jonico e tirreno centrali e meridionali, e sulla Sicilia – praticamente ovunque tranne forse la parte costiera più settentrionale da est di Palermo a ovest di Messina, ma incluse tutte le isole Egadi, Ustica, le Eolie.
  • Moderata criticità per rischio idrogeologico localizzato su tutte le altre aree della Calabria e della Sicilia, nonché sul Salento.

Per la natura e la struttura dei territori interessati dai probabili nubifragi, saranno possibili esondazioni improvvise, rispetto alle quali vale la raccomandazione della massima prudenza soprattutto nel caso di spostamenti sulle strade.

Per tutti i dettagli e gli aggiornamenti degli allertamenti idro-meteorologici si consiglia di seguire la Protezione Civile nazionale.

Per le previsioni meteo più accurate e aggiornate, come sempre, seguire il nostro Meteo Nazionale.

Francesco Meneguzzo

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × tre =