Ita-raffiche-19ago2015
Raffiche di vento nei temporali: dalla Lombardia all’area tra bassa Toscana e alto Lazio

Roma, 18 ago – Una debole onda ciclonica sta approssimandosi all’Italia, associata a una bolla di aria decisamente più fredda in quota, determinando sul Mediterraneo centro-occidentale lo sviluppo diffuso di sistemi temporaleschi in movimento verso est-nord-est.

I temporali in corso sulla pianura padana si intensificheranno temporaneamente nel corso della nottata, in particolare dalle ore 22 e per 4-6 ore segnatamente sulla pianura lombarda e su quella veneta occidentale e centro-meridionale, dove potranno localmente assumere carattere di forte intensità e associarsi a colpi di vento anche molto sostenuti.

Sulle suddette aree i quantitativi di precipitazioni si attendono comunque al più moderati e non tali da condurre a situazioni di dissesto idrogeologico.

Mentre temporali localmente intensi potranno interessare tutta la Toscana, l’Umbria, le Marche e la Romagna fin dalle prossime ore serali, la situazione potenzialmente più difficile è attesa tra la Toscana meridionale e il Lazio centro-settentrionale, forse inclusa la stessa città di Roma.

Sulla gran parte della provincia di Grosseto, in specie a sud di Follonica, dalle ore 4 di mercoledì 19 agosto sussisterà infatti la possibilità dello sviluppo di una “squall line” – linea temporalesca quasi-stazionaria, relativamente persistente o comunque a lenta evoluzione – associata oltre che a colpi di vento localmente molto intensi anche a precipitazioni intense e persistenti per alcune ore sulle stesse aree.

Ita-precipitaz-19ago2015
Le precipitazioni più intense e abbondanti: tra bassa Toscana e alto Lazio

Successivamente, circa dalle ore 7-8, tali fenomeni sono previsti estendersi e gradualmente trasferirsi, sebbene in lenta attenuazione, al Lazio settentrionale, segnatamente quindi alla provincia di Viterbo e forse di Rieti, e più marginalmente alla parte nord della provincia di Roma, non escluso anche su parte della Capitale.

Sul grossetano, la cessazione dei fenomeni è attesa fin dalle ore 9-10 della mattina, sul Lazione centro-settentrionale dalle ore 12-13.

Saranno possibili cumulati complessivi di precipitazione massimi sul grossetano meridionale e sull’alto viterbese fino a 150 mm, occasionalmente fino a 200 mm, mentre Roma potrebbe essere interessata da cumulati comunque rilevanti fino a 60-70 mm.

In considerazione della criticità di tali fenomeni, è necessario avvertire che l’incertezza spaziale è rilevante, stimabile in almeno 50 km.

Per gli allertamenti idro-meteorologici si consiglia di seguire la Protezione Civile nazionale.

Per le previsioni meteo più accurate e aggiornate, come sempre, seguire il nostro Meteo Nazionale.

Francesco Meneguzzo

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici − dodici =