cassRoma, 27 gen – Antonio Cassano ha rescisso il suo contratto con il Parma. L’attaccante barese ha scelto i microfoni di Tiki Taka per spiegare le ragioni della sua scelta: “Mi sono tolto da un’agonia. Non avevo problemi né con la città né con i miei compagni. Ho solo messo fine a una presa per il c… che dura da 7 mesi, durante i quali non abbiamo visto lo stipendio. Perciò non ho problemi a dire che rinuncio a 4 milioni: dopo 15 anni di carriera non ne voglio più sapere.”

Incalzato poi dal conduttore Pierluigi Pardo (di cui tra l’altro Cassano è testimone di nozze) sul suo futuro, il giocatore ha spiazzato un po’ tutti dicendo che “per ora non ho nessuna offerta e se arriva qualcosa di stuzzicante bene, altrimenti mi riposo sei mesi. E se a giugno non ci saranno offerte sono pronto a smettere. Me ne vado in vacanza per i prossimi 20 anni con la mia famiglia”. Esclude per il momento mete esotiche “per me il calcio è in Europa, in America o negli Emirati Arabi ci andrò quando non ce la farò più a camminare”.

Un incubo finito per il giocatore ma appena iniziato per il Parma e i suoi tifosi, (di loro Cassano ha parlato un gran bene) che dopo il fantasista barese rischiano di perdere anche il difensore Paletta, su di lui c’è il Napoli; i due perni che l’anno scorso avevano permesso alla società crociata di centrare la qualificazione, poi resa vana dalla giustizia sportiva, in Europa League.

Rolando Mancini

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 4 =