maglia barca arabia sauditaRoma, 10 giu – A distanza di pochissimi giorni dalla partita di Adelaide contro l’Australia, l’Arabia Saudita torna a far parlare di sé per questioni che, seppur relativamente, hanno a che fare con il calcio. Se in occasione del minuto di silenzio dedicato alle vittime dell’ennesimo attentato a Londra i giocatori sauditi avevano continuato il riscaldamento mentre i giocatori australiani- e con essi l’intero stadio- si riunivano composti per omaggiare i morti della capitale inglese, questa volta la vittima è il Barcellona.

La colpa del club spagnolo è quella di aver indossato come sponsor Qatar Airways, la compagnia aerea del Qatar, paese con il quale l’Arabia Saudita ha rotto le relazioni diplomatiche in quanto fiancheggerebbe lo Stato Islamico. Di conseguenza, passeggiare per le strade saudite potrebbe avere conseguenze poco piacevoli: si va da una multa di 135000 dollari – avete letto bene, centotrentacinquemila dollari – fino a quindici anni di reclusione. Agli attenti sauditi è sfuggito un piccolo particolare: dalla prossima stagione il Barcellona avrà come sponsor un’impresa specializzata nell’e-commerce battente bandiera giapponese.

Giacomo Bianchini

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here