Istanbul, 10 sett – Gli azzurri entrano tra le prime otto squadre d’Europa giocando un’ottima pallacanestro contro una Finlandia in crescita ma poco esperta ancora per le gare che contano. L’Italia nei primi 20 minuti è perfetta sui due lati del campo, nel secondo tempo soffriamo le solite amnesie offensive ma non basta ai finlandesi per rientrare in partita. Prestazione di squadra convincente, degno di nota però, oltre i soliti Datome e Belinelli, il play del Bamberg Daniel Hackett decisivo nei momenti importanti.

Gli azzurri scendono in campo determinati e senza paura e si vedono subito i risultati anche in attacco con un 6/8 da tre punti e un Melli ispiratissimo, 10 punti e in difesa annulla la stella finlandese Markkanen. Datome e Belinelli puniscono dall’arco dei tre punti e chiudiamo il primo quarto con un clamoroso 17-30. Nella seconda frazione la Finlandia è ancora in difficoltà l’unico che riesce a mettere in difficoltà la difesa azzurra è Salin, gli azzurri dominano a rimbalzo e tirano con percentuali altissime (56% dal campo). Datome segna in chiusura del tempo e l’Italia va sul +19 all’intervallo (29-48). Nella ripresa l’Italia spegne la luce in attacco, più di 5′ senza segnare nel terzo tempo, e i finlandesi trascinati da un buon Koponen (13 punti) provano ad accorciare lo scarto fino al -8. Tre triple di Belinelli (22 punti) e un canestro di Biligha tengono a distanza la Finlandia (42-58). Nell’ultimo quarto la squadra di Dettman non riesce ad impensierire più di tanto gli azzurri che gestiscono non senza qualche patema il risultato. Si va ai quarti con un ottimo risultato in una partita tutt’altro che facile, nel prossimo turno affronteremo la vincente tra Ungheria e Serbia.

FINLANDIA – ITALIA 57-70 (15-30; 29-48; 42-58)

Finlandia: Koponen 13 punti, Salin 11, Wilson 8.

Italia: Belinelli 22, Datome 15, Hackett e Melli 10.

Guido Bruno

 

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here