gomez2Roma, 24 gen – La lunga volata verso i verdetti finali ha inizio. Superato il giro di boa la serie A entra nel girone di ritorno, si inizia oggi con
 Cagliari-Sassuolo per terminare nella serata di lunedì con Napoli-Genoa. Nel mezzo il succoso Lazio-Milan, con i capitolini che inseguono la Champions e i diavoli rossoneri invece un’inversione di marcia. L’incontro di cartello è Fiorentina-Roma, con Mario Gomez ritrovato in Coppa Italia, mentre la Juventus, campione d’inverno, aspetta il Chievo.

Cagliari-Sassuolo, sabato ore 18:00

Cagliari: 18° posizione in classifica con 16 punti, 25 goal fatti, 37 subiti. L’attenzione ruota attorno a Sau che non è al meglio, per questo Zola pensa a Longo come titolare. Dopo le ottime ultime prove Donsah e Joao Pedro confermati, mentre Conti non ci sarà.

Sassuolo: 11° posizione in classifica con 25 punti, 23 goal fatti, 26 subiti. Zaza, chiacchierato sul mercato (Juventus vicinissima), al centro del trio d’attacco per regalare altri punti salvezza ai neroverdi. Di Francesco ritrova Cannavaro e Vrsaljko, mentre a centrocampo lotta a due per la casella destra del centrocampo a tre tra Brighi e Biondini.

Lazio-Milan, sabato ore 20:45

Lazio: 5° posizione con 31 punti, 33 goal fatti, 22 subiti. Mauricio, ex Sporting Lisbona, è il nuovo volto della difesa biancoceleste. Forte di testa e rude con gli avversari è l’erede di Dias, anche lui brasiliano. De Vrij e Biglia sono in dubbio invece in attacco si va verso il tridente con Djordjevic in vantaggio su Klose.

Milan: 8° posizione in classifica con 26 punti, 27 goal fatti, 22 subiti. Inzaghi nelle retrovie deve fare a meno di: Rami, Zapata, De Sciglio e Bonera. Nel 4-3-3, speculare alla Lazio, difesa composta da Abate, Alex, Mexes, Armero. In avanti Cerci-Menez-Bonaventura, fuori Pazzini ed El Shaarawy.

Inter-Torino, domenica 15:00

Inter: 9° posizione in classifica con 26 punti, 29 goal fatti, 25 subiti. Lo svizzero Shaqiri, dopo la buona prova in Coppa Italia, lascerà spazio a Palacio che supporterà Icardi assieme a Kovacic e Podolski. Squalificato Medel il suo posto verrà occupato da Kuzmanovic.

Torino: 13° posizione in classifica con 22 punti, 16 goal fatti, 21 subiti. Il gigante serbo Maksimovic torna disponibile in difesa e sarà impiegato dal 1′. In mediana Farnerud in vantaggio su El Kaddouri, mentre in attacco, dopo il goal all’esordio, Maxi Lopez vestirà una maglia da titolare.

Juventus-Chievo Verona, domenica 15:00

arturo-vidalJuventus: 1° posizione in classifica con 46 punti, 42 goal fatti, 9 subiti. Vidal ha recuperato dalla tonsillite e torna padrone del centrocampo bianconero. Buffon e Pirlo colpiti dall’influenza, ma solo il centrocampista non sarà della partita. Pereyra trequartista a supporto di Llorente e Tevez. Capitolo mercato Sturaro arriverà settimana prossima, mentre si sta lavorando per Giovinco da subito a Toronto, non a giugno, e Zaza alla corte di Allegri già a gennaio.

Chievo Verona: 17° posizione in classifica con 18 punti, 14 goal fatti, 22 subiti. Squalificato Cesar nel 4-4-2 di Maran, in difesa, spazio a Gamberini e Dainelli come centrali. Sulle ali confermati Birsa e Schelotto, mentre in attacco in quattro per due maglie: Paloschi, Meggiorini, Pellissier e Botta.

Parma-Cesena, domenica 15:00

Parma: 20° posizione in classifica con 9 punti, 18 goal fatti, 41 subiti. Cassano in rotta di collisione con la società e Varela, neo acquisto, dal primo minuto le novità maggiori in Emilia. Nella retroguardia Cassani titolare per lo squalificato Lucarelli.

Cesena: 19° posizione in classifica con 9 punti, 17 goal fatti, 39 subiti. Nella sfida della paura Di Carlo lancia il suo 4-3-1-2 con tante modifiche. Renzetti, terzino sinistro, Pulzetti-Cascione-Giorgi in mediana, fuori Carbonero e Ze Eduardo, mentre Defrel sarà ancora in panchina. Brienza, uno dei giocatori più informa del campionato, sulla trequarti.

Sampdoria-Palermo, domenica 15:00

Sampdoria: 4° posizione con 33 punti, 25 goal fatti, 17 subiti. Romagnoli torna titolare e Gastaldello si accomoda in panchina. Nel ballottaggio, che sta caratterizzando queste settimane in casa blucerchiata, in vantaggio per una maglia Berghessio su Okaka.

Palermo: 10° posizione in classifica con 26 punti, 31 goal fatti, 31 subiti. Iachini dopo aver fermato al “Barbera” la Roma si affiderà, con grande probabilità, agli 11 di sette giorni fa.

Hellas Verona-Atalanta, domenica ore 15:00

Hellas Verona: 14° posizione in classifica con 21 punti, 21 goal fatti, 32 subiti. Mandorlini, dopo la doppia batosta rimediata contro la Juventus, pensa ancora alla difesa a 5. In mezzo Greco squalificato, torna titolare l’islandese Hallfredsson, in avanti Toni, sicuro dal 1′, affianco a lui si contendono una maglia Saviola e Juanito Gomez.

Atalanta: 15° posizione in classifica con 20 punti, 15 goal fatti, 24 subiti. Colantuono dopo aver umiliato il Milan è sulla via dettata da Boskov “squadra che vince, non si cambia”. Denis-Pinilla la coppia d’attacco.

Fiorentina-Roma, domenica ore 20:45

Fiorentina: 6° posizione in classifica con 30 punti, 27 goal fatti, 18 subiti. Gomez in Coppa Italia ha ritrovato il viatico giusto al goal, doppietta, e sarà lui titolare, con Babacar in panchina, contro i giallorossi. Cuadrado, vicino al Chelsea, pronto a supportarlo con Borja Valero in cabina di regia.

Roma: 2° posizione in classifica con 41 punti, 32 goal fatti, 14 subiti. Maicon e Manolas danno grattacapi a Garcia ed è per questo che il francese pensa a Florenzi terzino destro. Pjanic in ballottaggio con Nainggolan, mentre in attacco il solito tridente Ljajic-Totti-Iturbe.florenzi

Empoli-Udinese, lunedì ore 19:00

Empoli: 16° posizione in classifica con 19 punti, 17 goal fatti, 23 subiti. L’Empoli, dopo aver fermato l’Inter e spaventato in Coppa la Roma, deve trovare la via del goal tra le mure amiche. Per questo Sarri lancia Pucciarelli-Mchedlidze supportati da Verdi. Laurini torna titolare, anche se Hysaj preme per una casacca.

Udinese: 12° posizione in classifica con 24 punti, 23 goal fatti, 26 subiti. Di Natale affiancato da Thereau, il francese in grande spolvero, mentre a centrocampo sulla sinistra Gabriel Silva dal 1′. In difesa, davanti a Karnezis, Heurtaux-Danilo-Piris.

Napoli-Genoa, lunedì 21:00

Napoli: 3° posizione in classifica con 33 punti, 34 goal fatti, 24 subiti. Strinic, buona la sua prestazione contro la Lazio, sta guadagnando punti nelle gerarchie di Benitez. In mediana, squalificato Gargano, Jorginho al fianco di Lopez, mentre Hamsik tornerà trequartista centrale affiancato da Mertens e Callejon.

Genoa: 7° posizione in classifica con 28 punti, 27 goal fatti, 23 subiti. Gasperini, dopo quattro giornate, riavrà Perotti che tornerà titolare in attacco. Il volto nuovo rossoblu si chiama Niang che però inizierà dalla panchina. Ancora da decifrare il modulo, l’allenatore genoano pensa ad una difesa a 3 o a 4.

 

Lorenzo Cafarchio 

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − dodici =