Parigi, 17 set – La simpatia e l’affabilità non sono certo le caratteristiche principali di Emmanuel Macron, sprofondato al 29% del gradimento tra i francesi. Questa volta la vittima è un giovane disoccupato, al quale Macron si rivolge con lo stesso tono sprezzante utilizzato qualche mese fa per redarguire uno studente reo di non averlo chiamato “Signor Presidente”.

“Attraverso la strada e glielo trovo io un lavoro”, questa la risposta di Macron al giovane disoccupato che si lamentava di mandare curriculum senza riuscire a trovare un impiego. “Se sei pronto e motivato, nella ristorazione, nel settore alberghiero e nell’edilizia non c’è un posto dove io vada e non cerchino personale”, ha insistito Macron tra l’evidente imbarazzo del ragazzo in visita ai giardini dell’Eliseo per l’apertura al pubblico.

Più che le parole è il tono utilizzato da Macron ad aver generato polemiche in Francia, in un periodo in cui la disoccupazione è al 9,2%. E’ probabile che il presidente francese abbia pronunciato queste frasi in risposta alle critiche mosse al suo “reddito universale” (molto simile al reddito di cittadinanza M5S), quasi a voler ribadire di non voler incentivare le persone a restarsene a casa con le mani in mano. Se questo era l’obiettivo sicuramente non è stato centrato.

Davide Romano

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here