New York, 12 gen – Negli Stati Uniti la trasmissione “Extreme Love” ha portato il mondo a conoscere la “particolare” storia di Stephan Gaeth e Wyley Simpson.
I due si sono conosciuti a San Antonio, in Texas, e si sono innamorati.
Stephan ha 27 anni ed è un uomo gay. Wyley, il suo compagno, è invece transgender: in soldoni, una donna che si è sottoposta ad operazioni e cicli ormonali per diventare uomo.

Ma  proprio nelle fasi “finali” della sua transizione da donna ad uomo, Wyley scopre di aspettare un bambino.
I due hanno infatti confessato ai microfoni di Extreme Love di aver fatto sesso senza utilizzare il preservativo, convinti (chissà perché) di non poter concepire un bebé: il testosterone assunto sin dal 2012 da Wyley per il cambiamento di gender non avrebbe avuto effetto.
Oltretutto la (lo?) trasgender Wyley si è sottoposta solo all’operazione di asportazione delle mammelle ma gli organi riproduttivi sono “restati al loro posto” perfettamente funzionanti.

Comprensibilmente quando hanno ricevuto la lieta novella i due erano incerti sul da farsi: non erano sicuri di volere un figlio. Stephan ha infatti detto che “come persona gay, non ho mai pensato o pianificato bambini biologici“.
Ma tutto è “bene” quel che finisce “bene”: Wyley ha deciso di interrompere la sua “transizione di genere” e qualche mese dopo, come natura vuole, è nato il piccolo Rowan Fox.

“Non è una cosa che si vede tutti i giorni, un uomo che dà alla luce un bambino” ha detto Wyley al Daily Mail  “ma, allo stesso tempo, siamo ancora umani e voglio che le persone ci chiamino con i pronomi corretti e ci rispettino”.

I pronomi in questa storia sembrano essere l’ultimo dei problemi.

Ilaria Paoletti

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here