Londra, 24 gen – Mancano circa tre mesi alla nascita del primo figlio e il principe Harry e Meghan Markle come tutti i futuri genitori sono impegnati nei preparativi per l’imminente nascita. L’allestimento della camera da letto del bambino (o della bambina) fa naturalmente parte di questa organizzazione: due sposi stanno ristrutturando all’uopo Frogmore Cottage, a Windsor, la loro futura abitazione.

Katie Nicholl, “royal reporter” della rivista Vanity Fair riporta la notizia che per i lavori di ristrutturazione del “nido d’amore” dei due principi sono stati stanziati  3 milioni di sterline. In questa cifra è contemplato anche l’importo dedicato alla creazione della “nursery” per l’erede: e anche in questo Meghan, convinta vegetariana e “pasionaria” della parità tra sessi sembra volersi discostare dal passato.
La cameretta del piccolo (o della piccola) sarà gender neutrale e vegana.


Proibiti  rosa e azzurro: l’ex attrice ora di “sangue blu” rifiuta categoricamente quelli che per lei sono “stereotipi di genere“. Lo spazio dedicato al figlio sarà, dunque, monocromatico, neutro: il massimo della concessione tra tutti i toni del  bianco sarà quella  al grigio. Insomma, la camera del royal baby sembrerà, nonostante l’esorbitante cifra messa a disposizione, meno allegra di un qualsiasi nido di un ospedale pubblico italiano.
Che il politicamente corretto isterico fosse giunto a corte era già cosa nota (molte sono le voci che si sono rincorse su un presunto “divieto” da Meghan ad Harry sulla partecipazione alla tradizionale caccia alla volpe) adesso viene quindi da commentare con un classico “chi ha il pane non ha i denti”.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Se fate una ricerca di”gossip estremo” si vocifera oltreoceano e non solo che questa candida sposina colorita sia in realtà un trans… Che come negli USA è risaputo, popolano Hollywood sotto tutte forme gender… Balle? Può essere. Ma a a fronte di tante cose strane vengono fatte accadere al mondo, pure questa è plausibile. Ps:di solito i sangue blu sono sterili, ma in questo caso non influisce.

  2. Tutto il mondo è in ansia non per la povertà, la mancanza di un buon lavoro retribuito, le tensioni internazionali, l’immigrazione incontrollata e le conseguenze ma c’è di piu’: di che colore saranno le lenzuolina del nascituro dei reali inglesi? avra’ un bambolotto o un carro armato, magari rosa per non esagerare l’effetto guerrafondaio, mah questi si che sono dubbi che tolgono il sonno.
    Per non chiedere in modo brutale: è un bambino o una bambina ? che domanda proporranno? io suggerirei un incontro ad alti livelli o chiederei a Saviano o meglio: un intervista di fazio a saviano ….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here