Damasco, 21 feb – Fabien Clain era la “voce francese” dell’Isis. E’ stato ucciso oggi in Siria in un bombardamento aereo a Baghuz, ultima sacca di resistenza dei tagliagole che per anni hanno terrorizzato anche l’Europa. A rivelarlo è France Info. Fu proprio Clain, assieme al fratello Jean-Michel ferito nello stesso raid odierno, a rivendicare gli attentati del 13 novembre 2015 a Parigi, una strage che provocò 137 morti nella capitale francese.

Le voci dei due fratelli furono identificate infatti dalle autorità transalpine nei messaggi audio di rivendicazione degli attacchi terroristici. Il governo francese non ha ancora confermato l’uccisione del jihadista, 40enne convertitosi all’islam negli anni novanta e in seguito radicalizzatosi insieme al fratello a Tolosa.

Proprio a Tolosa, Clain divenne amico di Mohamed Merah, altro terrorista che uccise diverse persone in due attentati in Francia. Non sentiremo più, se appunto la notizia verrà confermata dalle autorità di Parigi, l’inquietante “voce dell’Isis”. Almeno quella.

Eugenio Palazzini

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here