Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 giu – Tutti zitti, ora cantano l’Inno di Mameli. Godetevi la potenza di questo inno nazionale. Ogni volta che i calciatori italiani scendono in campo in questi Europei di calcio, moltissimi media e telespettatori stranieri si fermano ad ammirare lo spettacolo. Trovano strepitosa l’esecuzione dell’Inno di Mameli, più di ogni altra. “Nessun’altra nazione canta il proprio inno nazionale come l’Italia”, scrive su Twitter il quotidiano britannico Daily Mail.



 

Inno di Mameli, tutti pazzi per gli Azzurri chi lo cantano a squarciagola

E così le immagini dei giocatori della Nazionale italiana che cantano a squarciagola “Fratelli d’Italia” finiscono per fare il giro del web e in particolare dei social. Come notato da Adnkronos, su Twitter sono soprattutto gli utenti americani a commentare, stupendosi della passione con cui gli Azzurri interpretano l’inno italiano. Ne apprezzano grinta, sguardi, spirito mostrato. In pochi capiscono il testo, non conoscendo la nostra lingua. Ma poco importa, per loro conta quella forza palesata in quegli attimi che precedono l’inizio della partita.

Black Brain

“Che fuoco, che spirito”

Così Espn, emittente televisiva degli Stati Uniti che trasmette programmi dedicati solamente allo sport, quegli attimi li mostra spesso. Sa che piacciono e coinvolgono anche chi italiano non è. Lo stesso fa Bleacher Report, media online sportivo.
“Mi sono rivolto alla mia ragazza e le ho detto: scommetti tutto sull’Italia. Hanno cantato il loro inno con molto più spirito”, scrive un utente americano su Twitter.

Qualcuno plaude ma sostiene che nell’ultima partita contro l’Austria i calciatori italiani avrebbero dovuto cantarlo con ancora più foga. Come già fatto vedere altre volte. “Di solito lo tirano fuori con molto più fuoco. Non è stato così intenso oggi”.
C’è pure chi, da americano – e questa per molti sarà una sorpresa – fa notare che “molte nazioni come l’Italia apprezzano il loro inno, noi invece discutiamo il nostro”.

Ma le emittenti americane sono talmente estasiate per l’Inno nazionale che qualcun altro inizia pure a stufarsi. “Espn vuole per forza farci diventare tutti tifosi dell’Italia…”, commenta infatti un utente. Lo tranquillizziamo: non c’è bisogno, grazie per gli apprezzamenti ma è bene che ognuno sostenga la propria nazione. Semplicemente, è il bello delle differenze e delle identità, quelle che il conformismo politicamente corretto vorrebbe cancellare. Ora ci riflettano anche gli Azzurri: altro che Black lives matter, tutti in piedi a cantare l’Inno.

Leggi anche: “Fratelli d’Italia”, conoscete il vostro inno? E’ il momento di studiare l’opera di Mameli

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta