Viareggio, 20 apr – Tre uomini di 50, 53 e 60 anni, sono stati arrestati dalla polizia per aver abusato di ragazzine di appena 13 anni. E’ accaduto a Viareggio, dove i carabinieri, in seguito a un’accurata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Lucca, hanno individuato i tre ritenuti responsabili di atti sessuali con minori di 14 anni.

Secondo quanto riportato da La Nazione, il 53enne è accusato di aver compiuto, tra il giugno 2018 e il gennaio del 2019,  atti sessuali con due minori in diverse circostanze: baci e palpeggiamenti contro la loro volontà. ll 60enne è invece accusato di aver compiuto, tra il giugno 2016 e il dicembre 2018, atti sessuali consistenti in baci e palpeggiamenti con una minore di 14 anni oltre ad aver intrattenuto una relazione sessuale con un’altra minore. Il 50enne, nel periodo da agosto 2018 a gennaio 2019 è infine accusato di atti sessuali con una minore degli anni 14.

Il Gip del tribunale di Lucca, Antonia Aracri, ha disposto gli arresti domiciliari per tutti e tre gli uomini, ipotizzando inoltre la possibilità di reiterazione dei reati commessi nei confronti delle ragazzine minorenni. L’uomo di 53 anni era già stato arrestato in flagranza dai carabinieri nel corso delle indagini, sospeso a baciare e palpeggiare una delle minorenni contro la sua volontà.

Alessandro Della Guglia

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Considerato i traumi e danni psichici che questi “individui” hanno provocato a delle ragazzine, l’auspicio è che finiscano in galera in un carcere tipo quello dell’Isola del Diavolo (Papillon) per almeno 15 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here